23 giugno 2017 | 18:15

Marco De Benedetti nominato presidente di Gedi Gruppo Editoriale. Al padre Carlo la presidenza onoraria

Come anticipato da Primaonline.it  Carlo De Benedetti, dopo 35 anni, ha rassegnato le proprie dimissioni dalla carica di presidente di Gedi Gruppo Editoriale, nato dalla fusione tra il Gruppo de l’Espresso e Repubblica e Itedi, la società de La Stampa e Il Secolo XIX. Al suo posto, il Cda del gruppo nato dall’integrazione tra L’Espresso e Itedi – che verrà finalizzata la prossima settimana – ha nominato il figlio Marco De Benedetti.

Nella foto Carlo De Benedetti e il figlio Marco

Il consiglio di amministrazione di GEDI si è riunito oggi a Roma ed è stato informato dal presidente Carlo De Benedetti della sua decisione di rassegnare le proprie dimissioni da presidente e da consigliere. Il Gruppo spiega che il cda, su proposta di Rodolfo De Benedetti – consigliere GEDI e presidente della controllante Cir – ha cooptato come consigliere Marco De Benedetti, nominandolo presidente e formulandogli gli auguri di buon lavoro. Successivamente il cda ha nominato Carlo De Benedetti presidente onorario, ringraziandolo per il lavoro svolto al servizio del gruppo per 35 anni e per essersi dedicato con passione a sostenere la società e la sua attività.

L’Ingegnere ha affidato a una nota il suo messaggio: “Ho partecipato con impegno e passione alla fondazione di Repubblica. Ringrazio i giornalisti, il management e tutti i collaboratori che hanno contribuito a rendere il gruppo punto di riferimento culturale e civico per il paese. A conclusione dell’operazione di integrazione tra Espresso e Itedi, che ho fortemente voluto e che dà vita al primo gruppo di informazione quotidiana in Italia, ho deciso di favorire ancora una volta il ricambio generazionale così come ho già fatto alcuni anni fa in Cir”.