29 giugno 2017 | 12:31

Dina Ravera confermata alla presidenza di Assotelecomunicazioni-Asstel per il biennio 2017-2019. Approvato l’ingresso di Rai Way nell’associazione

Secondo mandato di presidenza a Assotelecomunicazioni-Asstel per Dina Ravera che continuerà a guidare la filiera delle Tlc per il biennio 2017-2019. L’Assemblea di Assotelecomunicazioni-Asstel, associazione che nel sistema Confindustria rappresenta gli operatori telefonici di rete fissa e mobile, i fornitori di apparati e di servizi di rete, le aziende di software per le telecomunicazioni, le infrastrutture di rete e le aziende di Contact Center, ha così “espresso l’esigenza di dare continuità alla politica di settore portata avanti in questi due anni dall’associazione sotto la guida di Ravera” si legge in una nota.

Dina Ravera

Dina Ravera

“Dobbiamo far si che la trasformazione digitale del Paese diventi un’opportunità per tutti, per i lavoratori che devono trovare l’occasione per riqualificarsi, per i giovani ai quali – ha detto Dina Ravera – va offerta la possibilità di mettere a frutto in termini professionali il loro talento”.

A fianco di Ravera, nel biennio 2017-2019, lavorerà la nuova squadra del Consiglio di Presidenza composto da Andrea Antonelli (Almaviva Contact), Andrea Giovanni Bono
(BT Italia) Alberto Calcagno (Fastweb), Massimo Canturi (Comdata), Pietro Guindani (Vodafone Italia), Jeffrey Hedberg (Wind Tre), Francesco Micheli (Tim), Federico Rigoni (Ericsson Telecomunicazioni), Riccardo Ruggiero (Tiscali).

L’assemblea di Asstel ha anche approvato l’ingresso in associazione di Rai Way, società di gestione delle infrastrutture di trasmissione e diffusione radiotelevisiva della Rai.