Mercato

05 luglio 2017 | 11:18

Il 10% di Mille50 Srl, editore de ‘Il Terrone fuori sede’, a Netaddiction

Usi e costumi tipici del Meridione stanno sempre più impazzando sul web con foto, video e meme che ottengono ogni volta migliaia, se non milioni, di like. Il Terrone fuori sede è un esempio di successo di questo trend: la community, che è nata su Facebook nel 2014 e ha cambiato il modo di raccontare il Sud sui social, raggiunge settimanalmente oltre 1 milione e mezzo di persone e ha una fan base in costante crescita: è vicina la soglia dei 500.000 fan.

In meno di tre anni, si legge nella nota stampa, i video e i post che celebrano la famosa ospitalità del Sud, hanno spopolato in Rete, conquistando milioni di follower in tutta Italia, con picchi al Nord dove i protagonisti degli spassosi filmati sono ormai beniamini e i loro modi di dire sono condivisi su bacheche e profili di migliaia di utenti.
Una community dinamica e vivace di appassionati con un’età compresa prevalentemente tra i 18 e i 44 anni, con picchi di seguaci del Nord, ai quali piace il linguaggio verace utilizzato, che si divertono, commentano e condividono, diffondendo video e foto con il proprio network di amici e raggiungendo livelli di interazione e viralizzazione sempre più elevati.
Oltre il 60% dei fan sono donne, proprio come lo sono anche le due amministratrici del sito: una ragazza del Nord e una, fuorisede, del Sud sono i narratori perfetti dell’esilarante contrasto tra le diverse zone geografiche d’Italia.
Netaddiction, media company nativa digitale, fondata nel 1999 e da sempre attenta alle nuove realtà del web, ha voluto arricchire la propria offerta di contenuti verticali con la comicità e l’ironia de Il Terrone fuori sede (proprietario della società Mille50 Srl) e ha appena ufficializzato l’accordo societario tra l’azienda di Terni e la giovane realtà milanese/leccese acquisendone il 10% del capitale sociale.
Il successo de Il Terrone fuori sede è stato subito così importante da estendersi anche oltre le piattaforme dei social network, diventando anche feste in tutta Italia (un format di successo che ha già registrato diversi sold out), eventi di street food dedicati alle leccornie “diggiù” e Zia Maria, un’app lanciata pochi mesi fa che permette la condivisione di video-ricette per far conoscere i segreti della cucina del Sud.
Il Terrone fuori sede anima l’estate italiana con due grandi feste dal sapore made in Sud.
L’1 e il 2 luglio al Carroponte, una delle più famose arene estive per concerti e spettacoli che richiama pubblico da tutta l’area metropolitana milanese, ha avuto luogo la Festa del Terrone fuori sede, un format di successo che ha fatto divertire oltre 15.000 persone con i suoi live musicali e dj set.
Dal 28 al 30 luglio, nella speciale location di Parco Tittoni a Desio, nel cuore della Brianza, avrà luogo un evento di tre giorni esclusivamente dedicato allo street food “diggiù” con food truck selezionati, musica live, dj set, show cooking e animazione.
Le espressioni più divertenti e tante chicche di saggezza popolare sono state inoltre riunite nel libro “Come dite voi al Nord?” (Ed. Rizzoli), pubblicato nel 2016, un manuale indispensabile per sopravvivere al Nord e per spiegare a chi è rimasto al Sud cosa significa essere “terroni fuori sede”.
“È con grande orgoglio e soddisfazione che accogliamo Il Terrone fuori sede nella nostra famiglia. La naturale vicinanza di ideali tra le nostre due realtà e il forte potere comunicativo di questa community porteranno sicuramente alla produzione di risultati molto significativi che verranno apprezzati in primis dai nostri lettori. Crediamo molto in questo progetto e Netaddiction è entrata nel capitale sociale de Il Terrone fuori sede con l’obiettivo di contribuire attivamente alla crescita della società» afferma Andrea Pucci, CEO e fondatore del gruppo editoriale Netaddiction.