Muy confidencial

05 luglio 2017 | 17:47

Muy confidencial >>>> Poligrafici Editoriale rilancia Il Telegrafo. Dall’8 luglio la storica testata livornese subentra all’edizione locale della Nazione

Colpo di scena estivo a Livorno e provincia (isole comprese) dove Poligrafici Editoriale ha deciso di rilanciare Il Telegrafo, storica testata livornese che subentra da sabato 8 luglio all’edizione locale della Nazione, quotidiano che resterà su piazza, ma con la sola edizione fiorentina.

Francesco Carassi (foto Olycom)

Francesco Carassi (foto Olycom)

Regista dell’operazione il direttore Francesco Carrassi che ha da qualche settimane ripreso le redini della Nazione e dirigerà anche la vecchia-nuova testata. In redazione una mezza dozzina di persone guidate da Paola Zerboni, con l’aggiunta di Diego Casari mandato in rinforzo a Livorno dalla redazione centrale e una rete di collaboratori sul territorio ereditata dalla Nazione che si pensa comunque di ampliare.

Il Telegrafo è il nome del giornale dal quale è nato Il Tirreno (oggi Finegil Editoriale) e del quale già una volta il gruppo editoriale Riffeser Monti aveva tentato la ripartenza. Cut price un euro (contro 1,20 della Nazione), questa riedizione del  Telegrafo si presenterà con una prima pagina e un dorso tutto locale, mentre gli inserti QN e QS (ribattezzati per l’occasione QN Il Telegrafo e QS Il Telegrafo) si troveranno all’interno. Tiratura di lancio 24-25mila copie.