07 luglio 2017 | 14:52

Ascolti Tv analisi 6 luglio: Rai leader con Velvet che batte The Winner Is, Squadra Speciale Cobra 11 vincente su Chicago Fire e il film di Rai3 su quello di Rete4. Nottata a Scotti, solo 2,3% per lo Strega a Cognetti. Access: Rete4 batte La7

Vittoria Rai quasi completa e a buon mercato nella serata generalista del giovedì, per lo meno se si considerano le sfide incrociate tra le reti. Due prodotti d’acquisto europei sono bastati a Viale Mazzini per vincere le partite chiave. Su Rai1 la soap spagnola ‘Velvet’ firmata Antena Tres, giunta alla decisiva quarta stagione, ha conquistato quasi 2,8 milioni di spettatori ed il 15,6% di share, battendo la concorrenza del talent musicale di Canale 5, ‘The Winner Is’. Lo show condotto da Gerry Scotti si è fermato a 2,3 milioni con il 14,7%; consolazione parziale, quando è finito ‘Velvet’, il talent musicale dell’ammiraglia Mediaset ha dominato la scena toccando nel finale, mezzora dopo mezzanotte, il 25% di share, aggiudicando la vittoria al concorrente Salvatore preferito alla coreana Dana.

Sopra ‘Velvet’; sotto ‘The winner is’

La tv pubblica ha avuto la meglio anche nella sfida delle serie tv: su Rai2 ‘Squadra Speciale Cobra 11’, poliziesco tedesco al rientro, ha raccolto oltre 1,4 milioni di spettatori e l’8,4% lasciando a notevole distacco la serie Usa di Italia1, ‘Chicago Fire’, fermatasi a 1 milione e 5,7%. Viale Mazzini ha vinto anche lo scontro tra i film: su Rai3 ‘Timbuktù’ ha ottenuto 956mila spettatori e il 5,06% mentre su Rete4 l’action cult ‘Danni Collaterali’ ha conseguito solo 858mila spettatori e il 4,8%. Ultima della graduatoria è stata La7. Il film ‘Mussolini ultimo atto’, diretto da Carlo Lizzani e con nel cast Rod Steiger, Henry Fonda e Franco Nero, ha raccolto 475mila spettatori e il 2,84%.

In seconda serata dinamiche interessanti: fino alle 24.30 ha dominato ‘The Winner Is’, con il ‘Premio Strega’ in onda su Rai3, affidato alla conduzione di Eva Giovannini e Philippe Daverio, che ha totalizzato solo 290mila spettatori e il 2,27% di share. Anche mentre si decideva l’assegnazione del riconoscimento a Paolo Cognetti, gli ascolti sono rimasti esigui, con il film de La7 sugli ultimi frangenti della vita di Mussolini che in quel momento ha operato il sorpasso sulla terza rete.

Sopra ‘Squadra speciale Cobra 11′ e ‘Chicago Fire’; al centro ‘Il premio Strega’; sotto ‘Petrolio’ e ‘Linea Notte’

Quando è terminato il programma di Gerry Scotti, invece, hanno corso alla pari l’edizione notturna del Tg5 (10,15%) e la puntata di ‘Petrolio’ che Duilio Giammaria ha dedicato al grano e alla pasta. Staccatissima, anche in questa fase è risultata Rai3, con la collocazione ondivaga che non giova certo all’edizione estiva di ‘Linea Notte’. Maurizio Mannoni, parlando di migranti e politica con Goffredo Buccini, Paolo Fresu, Barbara Gruden e Umberto De Giovannangeli, ha risalito un po’ la china fino a 290mila spettatori e il 4,24% di share.

In access è stata chiara la vittoria di Rete 4 su La7: David Parenzo e Luca Telese hanno chiamato a ‘In onda’ un intemperante Vittorio Sgarbi e poi Matteo Ricci e Anna Falcone, ma gli ascolti sono stati appena 800mila con il 4,4%; Marcello Vinonuovo ha parlato di malattie terminali e occupazioni abusive delle case e ‘Dalla vostra parte- Le Storie’ ha superato quota 1 milione raggiungendo il 5,8%.

Sopra ‘In onda’; sotto ‘Dalla vostra parte’