26 luglio 2017 | 13:36

Facebook si rafforza nella lotta alla pirateria online e compra la start up Source3 per migliorare i suoi sistemi di controllo sui contenuti condivisi illegalmente

Facebook rafforza la lotta alla pirateria online, comprando una start up specializzata nello stanare i contenuti protetti da diritti condivisi illegalmente online. Lo annuncia la società Source3 sul suo sito, spiegando che la sua tecnologia sarà inglobata dal social network, probabilmente per perfezionare il suo strumento ‘Rights Manager’ che serve appunto per individuare e rimuovere i filmati condivisi dagli utenti senza possederne i diritti. I dettagli finanziari dell’operazione non sono noti.La mossa punta a rendere il social una piattaforma competitiva per la condivisione di video professionali, un settore sul quale Facebook non fa mistero di voler investire. Di qualche settimana fa è la notizia di trattative in corso con studios hollywoodiani per la produzione di programmi tv originali e di qualità.

Mark Zuckerberg (foto Olycom)

Ma non è l’unica novità per la creatura di Zuckerberg. Stando al taiwanese Digitimes, che cita fonti interne alla catena dei fornitori, la compagnia si preparerebbe a portare sugli scaffali, l’anno prossimo, un suo speaker da salotto, dotato di schermo da 15 pollici, in competizione con Amazon Echo, Google Home e Apple HomePod.

Se le voci fossero confermate, Facebook entrerebbe in un mercato, quello degli altoparlanti ‘smart’, che secondo i ricercatori di Strategy Analytics varrà 5,5 miliardi di dollari nel 2022.