Netanyahu promette di “espellere al-Jazeera da Israele”. Secondo il premier l’emittente “incita alla violenza” con la sua copertura delle tensioni a Gerusalemme

“Lavorerò per mettere in atto la legislazione necessaria per espellere al-Jazeera da Israele”. Sono le parole con cui il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu ha annunciato la sua intenzione di chiudere gli uffici di Gerusalemme al canale televisivo.

Benjamin Netanyahu (Foto: Olycom)

Sul suo profilo Facebook, Netanyahu accusa al-Jazeera di “incitare violenza verso il Monte del Tempio” (per i palestinesi “Spianata delle Moschee”). Secondo il premier, riporta Asianews, l’emittente “incita alla violenza” con la sua copertura delle tensioni a Gerusalemme. Un reporter aveva ripreso un soldato israeliano prendere a calci un palestinese.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Potenza degli influencer. Un tweet di Jenner fa perdere a Snapchat 1,3 miliardi

Lotti: il problema della Serie A era il valore troppo basso. L’assegnazione dei diritti a Mediapro fa ben sperare

Cairo: dal mio arrivo in Rcs, nel 2016, debito sceso di 8 milioni ogni mese