27 luglio 2017 | 12:08

Sky Italia chiude l’esercizio 2016-2017 con un utile operativo in crescita del 139% a 162 milioni di euro. Ricavi a +4% e i clienti crescono di 41 mila unità. In arrivo Chernobyl, prima miniserie prodotta con Hbo

Sky Italia ha chiuso l’esercizio 2016-2017 con ricavi in crescita del 4% a tassi costanti, a quota 2.860 milioni di euro (2.458 milioni di sterline), e con profitti operativi balzati del 139% a circa 162 milioni di euro (136 milioni di sterline). Il numero dei clienti è salito di 41 mila unità.

Andrea Zappia

Andrea Zappia

“In un contesto sfidante per i consumi, abbiamo accresciuto con successo la nostra base clienti e i profitti operativi hanno raggiunto il loro livello più alto negli ultimi cinque anni”, dice a proposito dell’Italia la nota sui conti di Sky.

Nello scorso esercizio i profitti operativi dell’intero gruppo di Rupert Murdoch hanno, invece, registrato una flessione del 6% a 1.468 milioni di sterline a causa anche dei costi sostenuti per i diritti della Premier League (629 milioni di sterline) e gli investimenti in Sky Mobile (51 milioni di sterline).

In particolare, per il gruppo Sky utili in rialzo nel quarto trimestre a +8%, pari a circa 510 milioni di euro (455 milioni di sterline). Il fatturato annuale è aumentato del 10% a 12,9 miliardi di sterline. L’utile operativo per l’intero anno, come detto, ha registrato un calo del 6% a 1,47 miliardi di sterline anche per l’impatto dell’aumento dei costi dei diritti per la Premier League.

E mentre Rupert Murdoch è in attesa dell’autorizzazione da parte delle autorità britanniche circa la possibilità che 21st Century Fox possa acquisire il 61% dell’emittente, è in arrivo ‘Chernobyl’, la prima miniserie prodotta con Hbo.

Si tratta, spiega una nota, della prima produzione originale frutto della partnership tra il gruppo Sky e Hbo, annunciata all’inizio di quest’anno. Le riprese di ‘Chernobyl’, il cui cast include Jared Harris (‘The Crown’, ‘Mad Man’) ed è prodotta da Sister Pictures e The Might Mint, inizieranno in Lituania nella primavera del 2018 e i cinque episodi saranno in onda su Sky nel Regno Unito, Irlanda, Italia, Germania e Austria.

La partnership internazionale Sky-Hbo, di cui il racconto del devastante disastro nucleare verificatosi in Ucraina nell’aprile del 1986 è solo il primo step, è un accordo pluriennale da 250 milioni di dollari.