31 luglio 2017 | 12:00

Al via l’era del Superpanel Auditel, con il campione di meter triplicato su più di 16mila famiglie. Il presidente Imperiali: assicurata maggiore robustezza e precisione sui dati

Emanuele Bruno – Il dato è tratto. Anche se è prevista una piccola fase di rodaggio, inizia ufficialmente oggi, con i dati di ascolto di domenica 30 luglio 2017, la nuova era del Superpanel di Auditel. Invece che alle dieci del mattino i dati misurati con il nuovo panel triplicato usciranno stamane, e per la prima settimana intorno, intorno alle 14.00. Poi, nella seconda e terza settimana, dal 7 al 20 agosto, la distribuzione dovrebbe avvenire per le 12.00. Da lunedì 21 agosto, infine, si conta di tornare alle abitudini standard.

Nel corso degli ultimi mesi, dopo aver sostituito integralmente il proprio campione base di 5.700 famiglie, Auditel ha selezionato e installato altre 10.400 nuove unità familiari, dotate di set meter, costruendo un imponente super-campione costituito da 16.100 famiglie (circa 41.000 individui). Un panel robusto e senza uguali nei mercati evoluti e che sarà anche alla base del processo d’implementazione delle rilevazioni sui nuovi device digitali (Smart TV, PC, Smartphone e Tablet), altra svolta molto attesa (tra un anno) sulla quale ora si spostano le attese del mercato.

Andrea Imperiali, presidente Auditel

Il nuovo Superpanel come ha sottolineato il presidente di Auditel, Andrea Imperiali, “assicurerà ai dati rilevati maggiore robustezza e ulteriore precisione” (e alla fine del primo periodo di rilevazione agostano sarà interessante verificarlo). I benefici del nuovo corso comprendono la “riduzione del 50% dei ‘minuti a zero ascolto’” e “una riduzione del 66% dei fattori di espansione, con un significativo miglioramento dei margini di stima statistica e dell’interpretabilità dei dati, soprattutto ai bassi livelli di granularità e per le emittenti con maggiore variabilità di audience”.