01 agosto 2017 | 13:25

A 10 giorni dalla nomina, Trump silura il nuovo capo della comunicazione alla Casa Bianca, Scaramucci

Nuovo terremoto alla Casa Bianca. Donald Trump ha silurato Anthony Scaramucci, da lui scelto appena 10 giorni fa come capo della comunicazione. La decisione sarebbe stata imposta dal nuovo capo di gabinetto, John Kelly, generale a 4 stelle dei Marine, in congedo, fresco di insediamento nel suo nuovo incarico di braccio destro del presidente, dove ha preso il posto di Reince Priebus, silurato venerdi via Twitter dopo soli 189 giorni.

Anthony Scaramucci (foto Olycom)

La Casa Bianca si è limitata a una dichiarazione concisa, nella quale si spiega che il passo indietro di Scaramucci – milionario italo americano senza alcuna competenza di giornalismo – dipenderebbe dalla necessità di permettere al capo di gabinetto John Kelly crearsi una propria squadra. La portavoce della Sara Huckabee Sanders ha chiarito che Scaramucci è stato rimosso “per una serie di commenti inappropriati” rilasciati in un’intervista con il New Yorker e che non sono piaciuti al presidente e che non avrà alcun ruolo nella Casa Bianca, dove, ha sottolineato “comanda il generale Kelly, cui tutti dovranno fare riferimento”.

Stando a quanto segnalato oggi dal New York Times, tra i nomi fatti per la carica ci sarebbe ora l’ex di Fox News Bill Shine. Nel caso in cui venisse scelto, la sua sarebbe un’altra nomina controversa, visto che il conduttore ò stato cacciato dall’emittente nei mesi scorsi per lo scandalo di molestie sessuali che ha travolto il colosso di Rupert Murdoch.

Shine inoltre non ha esperienza politica, anche se è un influente alleato di Sean Hannity, consigliere informale di Trump.