25 agosto 2017 | 14:54

Amazon fa tremare la grande distribuzione. Dopo l’acquisizione della catena Whole Foods (14 miliardi di dollari) annuncia l’abbattimento dei prezzi

Amazon fa tremare il settore della grande distribuzione, in particolare quella alimentare, preannunciando un taglio dei prezzi delle banane, degli avogado e di altri prodotti venduti dalla catena bio Whole Food, che ha acquistato per circa 14 miliardi di dollari. “Abbasseremo i prezzi di Whole Foods senza compromettere la qualita’ dei prodotti” fa sapere Jaff Wilke, numero uno di Amazon Worldwide Consumer. Amazon mettera’ in pratica la sua nuova politica dei prezzi a partire da lunedi’ quando l’acquisizione di Whole Food sara’ completata. La notizia e’ suonata come il preannuncio di una guerra dei prezzi e i titoli delle imprese del settore alimentare in Borsa hanno segnato il passo.

 Jaff Wilke

Jaff Wilke

Amazon annuncia che a Whole Foods effettuera’ dei tagli dei prezzi “su una selezione di prodotti alimentari di base… con altri tagli a venire”. Lo spettro di una guerra dei prezzi nell’alimentare ha gia’ spazzato via circa 11 miliardi di dollari di capitalizzazione di mercato in alcuni dei piu’ grandi supermercati del settore.

L’annuncio di Amazon inoltre era atteso, visto che Whole Foods, prima della sua acquisizione, aveva fama di essere un supermercato esclusivo e molto caro. Alla Borsa di Londra il titolo di Tesco e’ in calo dell’1,8% e qello di Sainsbury dell’1%. Whole Food non ha una forte presenza in Gran Bretagna ma Amazon intende far rientrare i suoi prodotti disponibili a Londra per le consegne a domicilio. Inoltre Amazon intende in tegrare il sistema di vendita di Whole Foods al suo servizio Amazon Prime. (AGI)