L’Associazione italiana telespettatori insorge contro lo spot del Buondì Motta in cui un meteorite colpisce una mamma di fronte alla figlia. L’azienda sui social: scherziamo sull’irrealtà della situazione. Chi ha mai visto accadere un simile fatto?

Una mamma e un papà disintegrati da un asteroide davanti agli occhi della figlia nel giardino di casa per non aver creduto che esiste una “colazione golosa e leggera” allo stesso tempo. È il contenuto dei due nuovi spot della campagna pubblicitaria del Buondì Motta in onda da qualche giorno sui canali nazionali, compresa la Rai.

Una campagna che verrà segnalata all’Agcom dall’Aiart, l’associazione dei telespettatori che, tramite il suo presidente Massimiliano Padula, critica aspramente lo spot dell’azienda produttrice delle storiche merendine.

“Ho visto per la prima volta lo spot insieme a mio figlio di cinque anni – racconta Padula – che immediatamente ha esclamato: ‘La mamma è morta!’. Nello stesso tempo, ci sono arrivate tante segnalazioni che hanno evidenziato il cattivo gusto dei pubblicitari nel raccontare un momento importante di relazione familiare come quello tra madre e figlia”. “Fatichiamo ad accettare una narrazione che mette in scena, in maniera così esasperata e demenziale, una morte”.

“Faremo una comunicazione all’Istituto di auto-disciplina pubblicitaria, all’Agcom e alla stessa Rai”, assicura Padula, “affinché valutino seriamente se contenuti del genere possano essere trasmessi in qualunque orario del giorno”.

“Scherziamo solo sull’irrealtà di questa situazione”, spiega l’azienda dal profilo Facebook ufficiale dei Buondì Motta, rispondendo agli utenti che condividono la posizione di Padula. “Una situazione tanto assurda quanto irreale”. “Si tratta di uno spot ironico… qualcuno ha mai visto un asteroide colpire la Terra?”. E ancora: “nessuna mamma è stata maltrattata durante le riprese”, assicurano. con tanto di Emoticon che sorride.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Rai, ok del Cda a Foa presidente. La nomina ora passa dalla Vigilanza

MindShare si aggiudica la gara Ferrero, top spender da 130 milioni di euro

Enel X inaugura a Vallelunga il primo e-mobility Hub dove progettare mobilità elettrica