IdeeGreen, portale verde di Matteo Di Felice, ottiene la certificazione B Corporation

IdeeGreen.it il portale dedicato ad ambiente, sostenibilità e benessere guidato da Matteo Di Felice continua il suo percorso di crescita etica e ottiene la certificazione “B Corporation”.
Una Certified B Corporation (o B Corp) è un nuovo tipo di azienda che rispetta volontariamente i più alti standard di scopo, responsabilità e trasparenza.
Le B Corp vanno oltre l’obiettivo del profitto e innovano per massimizzare il loro impatto positivo verso i dipendenti, le comunità in cui operano e l’ambiente. In questo modo l’attività imprenditoriale si trasforma in una forza rigeneratrice per la società e per il nostro pianeta.


“Su un totale di oltre 5 milioni di imprese attive in Italia a oggi solo poco più di 50 hanno ottenuto una certificazione come B Corporation” – dichiara Matteo Di Felice, Managing Director di IdeeGreen.it – “siamo quindi orgogliosi di rientrare in questo gruppo ristretto e a disposizione per supportare eventuali aziende italiane interessate a sapere di più sul percorso di certificazione.”


Tra gli obblighi sottoscritti dalle B Corporation rientra l’accettazione della “Dichiarazione di Interdipendenza” un impegno dell’azienda B Corp a operare in modo etico con il fine di orientare l’attività imprenditoriale per assicurare un impatto sociale positivo, agendo in modo responsabile e collaborando con i propri partner, clienti e fornitori per assicurare un mondo migliore alle generazioni future.
La IdeeGreen S.r.l. nel corso dell’estate, quando molte aziende “tradizionali” avevano gli uffici chiusi, non si è fermata e ha lanciato il nuovo sito in lingua inglese dedicato all’utenza internazionale: https://www.greenideas.net/

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Nasce l’edizione italiana di Inspiring Fifty che premia le donne leader nell’innovazione

Cairo lancia il settimanale ‘Enigmistica Mia’. Sono 16 le testate dell’editore

Agol, quarta edizione del Premio Giovani comunicatori