13 settembre 2017 | 17:29

Dal 14 settembre torna su Sky Uno ‘X Factor’. Tra le novità di quest’anno, l’arrivo di Levante e Mara Maionchi in giuria e la presentazione degli inediti nella quinta puntata live

Al via domani, 14 settembre, su Sky Uno l’undicesima edizione di X-Factor. A fare da padrone di casa del talent prodotto da FremantleMedia Italia, per la settima volta Alessandro Cattelan; accanto a lui una squadra di giudici rinnovata per metà, nella quale figurano, accanto ai confermati Fedez e Manuel Agnelli, la new entry Levante e Mara Maionchi.

“In 7 anni dalle nostre audizioni sono passati più di 500mila che rappresentano uno spaccato fantastico del nostro Paese”, ha esordito alla presentazione del programma Andrea Scrosati, vice presidente di Sky Italia. “Qui l’unico tema è saper cantare e nonostante abbiamo rimandato indietro 499.900 persone, nessuno ha mai detto che mandiamo avanti i raccomandati”.

Nella foto, da sinistra: Andrea Scrosati, Nils Hartman, Lorenzo Mieli, Eugenio Bonaci, Alessandro Cattelan, Mara Maionchi, Fedez, Manuel Agnelli e Levante

“X Factor non è un programma musicale, ma un progetto musicale, un processo di ricerca nella musica e nell’innovazione musicale che ha contribuito alla nascita di una nuova generazione di cantanti e autori”, ha detto Lorenzo Mieli, ad di Fremantle Media.

Per la fase di selezione dei concorrenti, gli autori di X Factor hanno girato tutta l’Italia, raddoppiando gli appuntamenti in 32 città, per poi approdare alle audizioni di Pesaro e Torino con l’ingresso in campo dei giudici. “Cerchiamo di dare la rappresentazione più ampia del Paese”, ha detto Eugenio Bonaci, direttore generale contenuti di Fremantle Media. “Non ci sediamo sugli stereotipi, ma vogliamo essere contemporanei”, ha aggiunto. Un’idea questa che si riflette anche nei criteri con cui vengono selezionati i giudici, che, come ha specificato Mieli, “sono sì personaggi televisivi, ma devono rappresentare prima di tutto la musica che fanno e quanto di nuovo c’è nel panorama musicale italiano”.

Nella foto, da sinistra: Alessandro Cattelan, Mara Maionchi, Fedez, Manuel Agnelli e Levante

“Sarò quella che sono sempre stata, chiederò molto lavoro perchè è quello che serve per arrivare al successo”, ha detto Mara Maionchi, che torna al ruolo di giudice dopo essere stata protagonista con i suoi commenti degli spazi post gara delle ultime 3 edizioni del programma. “In generale sono stata stupita dalla verità del programma, ho avuto carta bianca e ho scelto seguendo l’istinto”, ha invece detto Levante, alla sua prima esperienza in un talent.

Tra le novità della nuova edizione anche l’arrivo degli inediti già dalla quinta puntata dei live. ”E’ una particolarità tutta dell’edizione italiana”, hanno precisato i responsabili del programma. “Puntare tanto su questo aspetto è anche un rischio. Scommettere sugli inediti significa anche mettere al centro il percorso artistico dei ragazzi che partecipano”.

A traino di X-Factor, torna, dal 5 ottobre, anche lo Strafactor affidato a Elio. “X Factor ha dei limiti, e lì comincia lo Stafactor”, ha detto il cantante, anticipando la presenza di due nuovi giudici al suo fianco. “Noi fungiamo da riciclatori dell’organico, perchè non è detto che tutti gli eliminati debbano essere esclusi”.

Nella foto, Elio, durante la presentazione dello ‘Strafactor’

Il programma avrà anche un’appendice radiofonica, grazie alla collaborazione con Rtl 102.5, che trasmetterà anche in diretta i live della trasmissione.

Su Spotify sarà presente il canale ufficiale di X-Factor, con le playlist dei giudici, e la possibilità di ascoltare alla fine di ogni puntata anche le cover e gli inediti dei concorrenti.