22 settembre 2017 | 18:30

A Venezia la festa per i 130 anni del ‘Gazzettino’. Azzurra Caltagirone: abbiamo investito sul cuore del giornale con una rotativa alta come un palazzo di tre piani. Ospite il presidente della Repubblica Sergio Mattarella

Tanti ospiti d’onore per i 130 anni del ‘Gazzettino’ con Azzurra e Francesco Gaetano Caltagirone a Palazzo Ducale. Oltre al direttore Roberto Papetti, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, Romano Prodi, il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro e il governatore del Veneto Luca Zaia. E ancora Federica Pallegrini, Carlo Nordio e Arrigo Cipriani.

 

“Abbiamo investito sul cuore del giornale, con una nuova rotativa che è un oggetto alto quanto un palazzo di tre piani, lungo 40 metri, perchè crediamo nell’editoria, e andiamo ad investire in questo caso nella sua parte più tradizionale”. Così Azzurra Caltagirone, presidente de ‘Il Gazzettino’, alla cerimonia per i 130 anni del quotidiano nato a Venezia.

Caltagirone ha ricordato che “fare l’editore oggi è molto difficile, è cambiato il modo di fruire l’informazione, per questo bisogna investire guardando al digitale e soprattutto capire ogni giorno che i nostri lettori hanno necessità diverse”.

Quello di oggi, ha proseguito Caltagirone, è “un traguardo importante, che ha testimoniato la crescita di quest’area che era la più povera del Paese. Siamo riusciti ad interpretare le istanze di quanti vi vivono, abbiamo raccontato gioie e dolori e mi piace pensare che questi siano solo i primi 130 anni”.

“Nei prossimi 130 mi immagino un Gazzettino qui in un Nordest ancora più forte ed importante”. Perchè, ha concluso l’imprenditrice, “il Veneto ed il Nordest sono la locomotiva economica di questo Paese, fatta di persone concrete che hanno voglia di lavorare e di cambiare in meglio”.

Da domani, come ha spiegato il direttore Papetti, “nuovo formato grafico, diventiamo un po’ più grandi, e cambia il carattere tipografico”.