25 settembre 2017 | 12:48

Maroni e Sala chiedono alla Rai di pensare alla presenza del servizio pubblico a Milano. La presidente Maggioni: porteremo nuove iniziative, produzioni e direzioni. Il dg Orfeo è al lavoro (VIDEO)

È tempo che i vertici della Rai “dicano con maggiore chiarezza se hanno intenzione di portare qualcosa di più della Rai a Milano, cosa che ovviamente mi troverebbe totalmente a favore e potremmo anche supportarli in questo processo”. A dirlo il sindaco di Milano Giuseppe Sala, alla conferenza di presentazione della 69esima edizione del Prix Italia a Palazzo dei Giureconsulti, alla quale ha preso parte anche la presidente della Rai Monica Maggioni.

Nella foto, da sinistra, Karina Guarino Laterza, Monica Maggioni, Roberto Maroni, Giuseppe Sala e Pietro Gaffuri

Sulla presenza del servizio pubblico a Milano si era espresso poco prima anche il presedente della regione Lomabradia, Roberto Maroni, parlando della disponibilità della regione a collaborare “anche per tutti gli eventi futuri, compresa la decisione di portare la Rai a Milano. È un auspicio”.

“Senza arroganza”, ha aggiunto ancora Sala, “chiediamo una accelerazione per capire se possiamo fare qualcosa di più per Milano. La città ha una vocazione naturale ai media quindi mi unisco alla battuta del ‘compagno’ Maroni e chiediamo di rafforzare la presenza della Rai. Questo e’ un centro di informazione e imprese straniere, fondamentale per parlare di fatti presenti e futuri”.

“Vorrei incontrare a breve presidente e direttore generale della Rai. La soluzione può essere non una sola, a parte la localizzazione fisica, ma anche in termini di contenuti” ha spiegato ancora il sindaco di Milano, ricordando il colloquio che nei mesi scorsi aveva avuto sul tema anche con l’ex dg di Viale Mazzini, Antonio Campo Dall’Orto. “Certo i cambi al vertice hanno rallentato la discussione”. “Io avevo un colloquio con Antonio Campo dall’Orto e ho lasciato tranquillo il suo successore Mario Orfeo, ma è il momento che la questione venga affrontata”.

“Con il direttore generale Mario Orfeo stiamo facendo un lavoro molto serio per pensare alla centralità di Milano rispetto alla progettualità Rai non dei prossimi anni ma dei prossimi mesi”. La risposta della presidente Maggioni agli appelli congiunti di Maroni e Sala. “Sia il direttore generale che io siamo abituati a essere verificati sui fatti. Quindi credo che avremo quanto prima la possibilita’ di verificarci proprio sui progetti per Milano” ha concluso.

A margine della presentazione la presidente Maggioni è stata ancor più precisa nel rispondere ai cronisti: “a breve ci saranno nuove iniziative, produzioni e direzioni che potranno avere luogo a Milano. Tutto parte da uno studio che sta facendo il dg Mario Orfeo; quando saremo arrivati al progetto definitivo ve lo diremo”.