25 settembre 2017 | 17:26

Aldo Pecora è il nuovo direttore di Ninja Marketing. Il ceo Mirko Pallera: a novembre presenteremo un nuovo progetto editoriale

Aldo Pecora è il nuovo direttore di Ninja Marketing. Assumerà l’incarico dal primo ottobre. A darne notizia è una nota diffusa dall’editore. Pecora, che dallo scorso aprile ha lasciato StartupItalia (testata fondata da Riccardo Luna), avrà la responsabilità della redazione, dei contenuti e dell’offerta editoriale del magazine

Aldo Pecora

Aldo Pecora

 

«Una scommessa ambiziosa: vogliamo ampliare la portata dei nostri temi e la grandezza della nostra community diventando il punto di riferimento indipendente per il business innovativo in Italia» ha dichiarato il Ceo di Ninja Marketing, Mirko Pallera. «Ninja Marketing con i propri contenuti e i propri corsi Ninja Academy è già leader nel marketing e nella comunicazione digitale, fornendo ogni giorno soluzioni e insight per professionisti e brand. Oggi le grandi sfide dell’economia digitale e dell’innovazione si allargano dal fintech alla Blockchain, all’Industria 4.0, alla cybersecurity, al foodtech, alla sharing economy, al biohacking, tutti settori che vogliamo raccontare e spiegare al meglio a chi già ci legge quotidianamente e a tutti coloro i quali faticano a trovare un punto di riferimento credibile e indipendente».I dettagli del nuovo progetto editoriale e gli obiettivi strategici del gruppo saranno illustrati nel corso di un evento in programma a Milano a novembre.

Aldo Vincenzo Pecora, 31 anni, è nato a Reggio Calabria nel 1986. È giornalista, scrittore, blogger e imprenditore nel settore della comunicazione. A Roma dal 2004, per Rai Educational ha realizzato documentari e ideato nuovi format TV, tra i quali “Lezioni di mafia”, scritto nel 2012 per Rai Storia con l’allora Procuratore nazionale antimafia Pietro Grasso, finalista alla 64^ edizione del Prix Italia.È anche attivista antimafia: nel 2005, appena diciannovenne, ha fondato a Locri (RC) il movimento “Ammazzateci Tutti“, che tutt’ora presiede.Dal 2015 al 2017 ha lavorato con Riccardo Luna al coordinamento della redazione di CheFuturo! e, poi, al magazine StartupItalia, dove è stato responsabile del canale di innovazione finanziaria (fintech) e criptovalute digitali (bitcoin), divenendo in breve tempo uno dei più noti divulgatori italiani in tema di startup ed economia digitale.