Lo Stato incassa 1,9 miliardi di euro dalla proroga dei diritti d’uso delle frequenze 900 e 1800 MHz

La proroga dei diritti d’uso delle frequenze 900 e 1800 Megahertz ha fatto incassare circa 1,9 miliardi di euro. Lo comunica il ministero dell’Economia, nella nota su fabbisogno nel settore statale a settembre.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Olimpiadi 2026, Giorgetti: la candidatura dell’Italia è morta qui

Riffeser Monti (Fieg): editoria, serve una legge condivisa da tutti i partiti

Sole 24 Ore, nella relazione Consob le responsabilità dei vertici tra 2013 e 2016. Stampa Romana: lettura istruttiva