04 ottobre 2017 | 15:48

Analisi ascolti tv 3 ottobre: ‘Il paradiso delle signore’ non brilla ma Canale 5 tracolla con Elisa. ‘Le Iene’ ne approfittano e distanziano ‘Il Collegio’. Senza calcio che intralci, Floris stacca Berlinguer. Gruber ok con Costamagna

Auditel dice che il concertone per il ventennale della carriera di Elisa (‘20 anni in ogni istante’ 1,832 milioni e 10,44%), anche pieno zeppo di star della musica, non costituisce un evento in grado di fare richiamo su Canale 5. A maggior ragione se il format e la location – l’Arena di Verona – appaiono oramai come un canovaccio usurato. Con l’ammiraglia rivale in netta flessione, ieri Rai1 ha vinto facile, ma non ha approfittato del buco: ‘Il paradiso delle signore 2’ è calato a 3,776 milioni con il 16,28%. A ospitare il pubblico in uscita dall’ammiraglia di Cologno è stata soprattutto Italia1, che con la puntata del martedì de ‘Le Iene Show’ ha conquistato ben 2,2 milioni di spettatori e l’11,2% di share. Momento hot e picco di ascolto della trasmissione condotta da Ilary Blasi e Teo Mammucari, lo scherzo di Mercedesz Henger alla madre Eva. La scelta va letta come una implicita rinuncia di Canale 5 a rifare ‘Scherzi a Parte’, passato sotto gestione Iene nell’ultima edizione?

Sopra: ‘Il paradiso delle signore’ e il concerto di Elisa; sotto ‘Le Iene’ e ‘Il collegio’

Scherzi o non scherzi, a netta distanza da Italia 1 ieri sono arrivati gli avversari diretti: su Rai2 il docureality ‘Il Collegio’ è calato di mezzo punto, ottenendo alla seconda puntata 1,645 milioni di spettatori e il 7,15%. In coda, su Rete4 il film ‘Fire with fire’ ha conseguito un onesto bilancio di 1,255 milioni di spettatori con il 5,22%, mentre nella gara tra i talk politici ha vinto chiaramente La7. Sulla terza rete ‘#Cartabianca’ ha aperto con un collegamento diretto con Barcellona e quindi è passato a intervistare Massimo D’Alema e Giusi Nicolini. Bianca Berlinguer ha puntato molto sulle presenze dello spettacolo (oltre all’inviato Flavio Insinna, enfasi per i passaggi di Alberto Angela, Lorella Cuccarini e quindi Geppy Cucciari in chiusura), ma è rimasta sempre nettamente dietro il programma rivale finché non è finita la fiction di Rai1. ‘DiMartedì’ ha aperto con Lino Banfi e poi ha proposto la copertina di Gene Gnocchi, e quindi le interviste a PierCamillo Davigo e Carlo Calenda, prima di dare spazio ad un ulteriore esercito di ospiti. Per la seconda puntata consecutiva, inoltre, il programma ha fatto a meno della parte dedicata ad alimentazione, salute, igiene, traendone un qualche giovamento.

Sopra ‘diMartedì’; sotto ‘#cartabianca’

In access prime time questo il bilancio dei big: su Rai1 ‘I Soliti Ignoti’ ha avuto 4,612 milioni di spettatori e il 18,1% di share; su Canale 5 ‘Striscia la Notizia’ ne ha convinti 4,744 milioni con il 18,48% di share. Nel periodo in sovrapposizione dei due programmi, però, è prevalso lo show di Amadeus che ha fatto il picco di ascolti dell’intera serata con 6 milioni di spettatori.

Un momento di ‘Otto e mezzo’

Tra i talk politici della fascia è stata vittoria netta de La7: ‘Otto e mezzo’, con Claudio Costamagna, Marco Damilano e Beppe Severgnini ospiti di Lilli Gruber, ha avuto 1,538 milioni di spettatori e il 6,12%; su Rete 4 ‘Dalla vostra parte’ si è fermato a 903mila spettatori con il 3,61%.