- Prima Comunicazione - http://www.primaonline.it -

Vodafone lancia un piano internazionale di rebranding con una nuova strategia di riposizionamento. Rinnova il logo, e cambia il claim in ‘Il futuro è straordinario. Ready?’ – VIDEO

Posted By Borghi On 05/10/2017 @ 18:06 In Prima pagina | No Comments

Vodafone ha scelto lo Shard di Londra, simbolo di dinamismo ed innovazione (e creatività italiana) per la presentazione della sua ambiziosa strategia di rebranding, di fronte ad una platea internazionale di giornalisti ed analisti di settore incantati dal panorama. Prima Comunicazione ha potuto visionare in anteprima alcuni materiali della campagna pubblicitaria (elaborata con le agenzie MEC, Santo, Brand Union e Kantar), la più grande a livello globale dei 33 anni del gruppo, che sarà lanciata in 36 paesi a partire dal 6 ottobre su tutti i mezzi di comunicazione, con i social media come priorità. I costi dell’investimento restano riservati, come ha confermato la Global Head of Brand Sara Oliveira.

Fulcro del rebranding è un cambio radicale di claim: dall’individuo al centro di Power to you, lanciato nel 2009, al binomio ottimismo&futuro del nuovo slogan: The future is exciting. Ready? con la prima parte del claim declinato nelle lingue locali e l’invito finale, Ready? che rimane in inglese. Quindi, in italiano, “Il futuro è straordinario. Ready?”.

Il nuovo claim di Vodafone

Modificato anche il logo. La virgoletta simbolo di Vodafone dal 1998 resta, ma in modalità 2D invece che 3D (come era dal 2005). È un alleggerimento grafico coerente con la scelta del gruppo di puntare sulla fiducia nel futuro e consente di posizionare la virgoletta, ormai quasi “trasparente”, al centro dei materiali della campagna, dai billboard al film di 60 secondi, realizzato da Ridley Scott Associates, che ne è il cuore.

Il messaggio è che la rivoluzione digitale e le nuove tecnologie possano avere un impatto estremamente positivo sulla vita quotidiana. Obiezione: alcune di queste innovazioni sono ancora viste con diffidenza da una parte dei consumatori “Siamo consapevoli del fatto che la scala e la portata dei cambiamenti tecnologici possa apparire schiacciante” ha spiegato Serpil Timuray, Group Chief Commercial Operations and Strategy Officer “ma vediamo la nostra funzione come quella di connector, facilitatore dell’accesso del pubblico a strumenti innovativi che possano migliorare le loro vite”.

Ecco dunque che il film punta su un concept rassicurante: esempi in cui le tecnologie evolvono nel tempo facilitando le interazioni umane. O, nei manifesti, un robot che sostituisce la classica bambola nei giochi di una bambina; o, ancora, un biglietto di saluti portato da un drone invece che da un aeroplano di carta. La comunicazione sempre al centro: a cambiare sono solo le sue modalità. Chiaro che, ad un riposizionamento così ambizioso, deve corrispondere una strategia coerente di investimenti in innovazione tecnologica. Fra quelli citati da Timuray ci sono i progetti globali sul 5G (4G e 4.5G in Italia), sugli assistenti vocali, sulle tecnologie di connessione video e sull’intelligenza artificiale.

Il primo passaggio televisivo del film in versione italiana sarà domenica 8 ottobre.

Vodafone si è anche rivolta a Futerra (https://www.wearefuterra.com/) per identificare 10 dei principali trend emergenti che potrebbero trasformare le abitazioni e la vita lavorativa delle persone. Per farlo, ha coinvolto cinque affermati ‘futurologi’, uno per continente, che tra le principali innovazioni tecnologiche hanno individuato:

componenti stampati in 3D per la costruzione di alloggi, con componenti stampati in 4D in grado di evolversi nel tempo assieme alle esigenze abitative delle famiglie;
un aumento di cinque volte della capacità globale di produzione di energia pulita grazie all’installazione di pannelli solari non più solo sui tetti degli edifici, ma anche su finestre, pareti e persino sulle autostrade;
operazioni mediche personalizzate grazie alla bio-stampa 3D di organi e arti;
nuovi sistemi di trasporto pubblico, con treni ultraveloci che collegheranno le città sfiorando i mille chilometri all’ora;
progetti di raccolta idrica su larga scala, come sistemi di raccolta dell’acqua piovana, reintegro delle acque freatiche e dissalazione, in grado di trasformare la vita di 1,2 miliardi di persone che vivono in aree colpite da penuria idrica; e
crescita dell’uso dei sensori connessi in agricoltura, con conseguente aumento della produzione alimentare, e sviluppo di nuove fonti proteiche che sostituiranno sempre più la carne.

Così Serpil Timuray, Group Chief Commercial Operations and Strategy Officer: ‘Crediamo ci siano molte valide ragioni per essere ottimisti riguardo al futuro, partendo dalle grandi innovazioni emergenti nella scienza e nella tecnologia, che già iniziano ad avere un profondo e positivo impatto sulla società. Vodafone può contate su una lunga storia nella diffusione di nuove tecnologie a milioni di persone in tutto il mondo, migliorando la qualità della vita e trasformando i luoghi di lavoro. Il nostro nuovo posizionamento vuole incarnare la missione di Vodafone, ovvero quella di aiutare i nostri clienti e le comunità ad accogliere e beneficiare delle straordinarie innovazioni che plasmeranno il mondo.’

Il marchio Vodafone

• Uno dei marchi di telecomunicazioni più riconosciuti al mondo, con un valore attribuito di 22 miliardi di dollari (Brand Finance, 2017 -http://brandfinance.com/images/upload/global_500_2017_locked_website.pdf)
•  Il logo originale Vodafone è stato creato nel 1985.
• La figura di Pegaso è stata aggiunta al logo in 1993.
• L’identità visiva della “virgoletta” Vodafone è stata creata nel 1998.
• Dal 2001 il logo incorpora una SIM card.
• La prima versione tridimensionale scheumorfica dell’identità visiva della “virgoletta” risale al 2005.
• Nel 2009 “Power to you” è diventato lo slogan di Vodafone.


Article printed from Prima Comunicazione: http://www.primaonline.it

URL to article: http://www.primaonline.it/2017/10/05/261980/vodafone-lancia-un-piano-di-rebranding-internazionale-cambiano-logo-e-claim/

Copyright © 2013 Prima Comunicazione. All rights reserved.