09 ottobre 2017 | 11:22

Senza calcio ‘L’Isola di Pietro’ sale a 4,4 milioni di spettatori e share al 18,4%, allungando sul rivale ‘Che tempo che Fa’, stabile a 3,8 milioni e 17,8%

Domenica televisiva particolare, contraddistinta dal cordoglio per la morte di Aldo Biscardi, la sfortuna della Ferrari in Formula 1, la dose minima di calcio e di sport nei palinsesti. Senza il posticipo di Serie A a influire, in particolare,sul prime time, questi gli equilibri della partita tra Rai1 e Canale 5: su Canale 5 ‘L’Isola di Pietro’, con Gianni Morandi, Ninni Bruschetta, Cesare Bocci, Cecilia Dazzi, Chiara Baschetti nel cast Lux, è cresciuta di duecentomila spettatori, a quota 4,4 milioni e 18,4% di share.

Un momento dell’Isola di Pietro

Su Rai Uno la terza puntata di ‘Che tempo che Fa’, con Fabio Fazio affiancato da Luciana Littizzetto – e tra gli ospiti Enrico Brignano, Roberto Saviano e Godfred Donsah, Ghali ma anche l’inedito trio con Max Pezzali, Nek e Francesco Renga per la parte musicale, e tra le presenze al tavolo anche Cristina e Benedetta Parodi e Antonio Cabrini, – ha raccolto 4,5 milioni ed il 18,25% di share con la prima parte (fino alle 22.38) e quindi con il tavolo 2,885 milioni di spettatori e il 16,8% di share (nella media 3,863 milioni di spettatori ed il 17,8%).

Un momento di ‘Che tempo che fa’

Nel periodo in cui i due programmi sono andati in onda contemporaneamente, Morandi ha conquistato 4,387 milioni di spettatori e il 18,4%, mentre Fazio ha totalizzato 3,911 milioni di spettatori e il 16,4%.