09 ottobre 2017 | 14:48

Analisi ascolti tv 8 ottobre: Morandi allunga su Fazio, che prevale in acces e seconda serata. Boom Iene e Tv8. Day time: male la F1, D’Urso vince facile, Bebe Vio parte col 10,7%, Annunziata bene con Di Battista

Dopo pareggi e vittorie parziali o virtuali, stavolta si può dire che a vincere la sfida televisiva della domenica sera sia stato ‘davvero’ Gianni Morandi. La fiction ‘L’Isola di Pietro’ su Canale 5 è cresciuta fino a circa 4,4 milioni di spettatori con il 18,4%. Dall’altra parte della barricata, su Rai1 Fabio Fazio ha tenuto botta, ma senza approfittare come il competitor della mancata concorrenza del calcio sulle pay (ieri non c’era posticipo di Serie A).

Sopra ‘L’isola di Pietro’; sotto ‘Che tempo che fa’ e ‘Le iene’

‘Che tempo che fa’ ha conseguito 4,5 milioni ed il 18,25% di share con la prima parte e quindi quasi 2,9 milioni di spettatori e il 16,8% di share con la seconda parte (nella media ha totalizzato 3,863 milioni di spettatori ed il 17,8%). Nel periodo di sovrapposizione delle due trasmissioni, tra le 21.26 e le 23.10, ‘L’Isola di Pietro’ (18,4%) ha fatto due punti in più (16,4%) del diretto concorrente. Ma è vero pure che ‘Che tempo che fa’ ha dominato la scena in access (picco del 24,7% con quasi 6,2 milioni di spettatori con l’intervista a Enrico Brignano; poi però in circa 2 milioni hanno cambiato canale con l’arrivo del rapper Ghali) e poi, in seconda serata, dal momento in cui è terminata la fiction ambientata a Carloforte. Non hanno tirato come nelle attese, comunque, sull’ammiraglia pubblica, il passaggio pure intenso di Roberto Saviano e l’intervento comico di Luciana Littizzetto.

Un’ottima prestazione, incamerando pubblico maschile in libera uscita, l’ha fatta ieri anche ‘Le Iene Show’, che su Italia 1 ha conquistato oltre 2 milioni di spettatori e il 10,4% ed è diventato il programma leader quando, intorno a mezzanotte, ha chiuso i battenti il ’tavolo’ di Fazio.

Tra le performance delle altre generaliste, si possono considerare discrete quelle dei telefilm di Rai2 (per ‘Ncis’ 1,877 milioni e 7,34% e per i due episodi di ‘Bull’ 1,557 milioni e il 6,29% e 1,234 milioni e il 5,68%) e quella del film francese di Rai3 (‘La famiglia Belier’ ha conseguito 1,375 milioni di spettatori e il 5,64%). Sono invece rimaste decisamente lontane dai propri obiettivi sia Rete 4 (‘Seven’ a 754mila e 3,7%) che La7 (‘La grande fuga’ a 290mila e 1,7%). Ha fatto ancora una volta molto bene, infine, su Tv8 il talent culinario ‘Masterchef 6’, che ieri è cresciuto fino a ben 965mila spettatori con il 4,4%.

Con la ridotta concorrenza del calcio e dello sport in generale (su Rai1 il ‘Gp del Giappone’ in differita, con le Ferrari subito fuori gioco, ha ottenuto soltanto il 18% di share), ieri pomeriggio c’era più spazio del solito per i contenitori.

Lewis Hamilton sul podio nel Gp del Giappone

Attesa al via tra sette giorni la nuova ‘Domenica In’ (ieri le sorelle Parodi, designate alla conduzione, erano in promozione da Fazio) e senza ‘Quelli che il calcio’ sulla seconda rete, Rai 3 ha fatto numeri migliori del solito: ‘Mezzora in più’ con Alessandro Di Battista ospite di Lucia Annunziata, ha totalizzato il 6,81%; mentre ‘Kilimangiaro’ ha avuto il 6,34% con la prima parte ed il 7,51% con la seconda parte. Si può considerare buono l’esordio de ‘La Vita è una figata’ sull’ammiraglia pubblica, con Bebe Vio alla conduzione: ospitando Paola Turci, Pif, Andrea Caschetto, Mayla Riccitelli, Simona Atzori e Gianluca Maffeis, la prima puntata del programma ha ottenuto 1,4 milioni di spettatori e il 10,6%.

Dall’alto: ‘Domenica Live’; ‘La vita è una figata’ e ‘Mezzora in più’

Ha finito per maramaldeggiare Barbara D’Uso con la puntata caldissima di ‘Domenica Live’ con Marco Predolin e Alberico Lemme tra gli ospiti: il contenitore dell’ammiraglia del Biscione ha fatto il 10,2% nella presentazione, il 15,94% con l’Attualità, il 19,33% con le Storie, il 19,69% nella prima parte, il 23,28% nella seconda parte e il 18,99% nell’Ultima Sorpresa.