Il garante britannico della concorrenza verificherà l’impatto della fusione tra Sky e Fox sulla pluralità dei media Uk

Il garante britannico della concorrenza ha annunciato che esaminerà il possibile impatto della proposta di acquisizione di Sky da parte di 21st Century Fox sulla pluralità dei media e sugli standard di trasmissione in Regno Unito, ed entro sei mesi di tempo riporterà le sue conclusioni al Segretario di Stato. 

Rupert Murdoch (foto Olycom)

La proposta di acquisizione da 11,7 miliardi di sterline (15,4 mld usd) del 61% di Sky non ancora di proprietà di Fox è stata avanzata lo scorso anno, ed è stata subito rinviata da Karen Bradley, segretario alla Cultura, Digitale, Media e Sport, alla Competition and Markets Authority (Cma) per ulterirori indagini. Il timore del Segretario di Stato riguardava la possibile posizione dominante che Fox acquisirebbe nel mercato britannico.

21st Century Fox – nata nel 2013 dallo scorporo delle attività cinematografiche e televisive di News Corp – in attesa delle valutazioni del Cma, stando quanto segnala l’agenzia DowJones, si è detta disposta a impegnarsi in una revisione costruttiva e dettagliata della proposta.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Confindustria Radio Tv: tagli a informazione non portano benifici; costruire nuovo modello business e riconosciuto copyright 

Dal 22 ottobre al via ‘Fuorilegge’, spazio settimanale di Klaus Davi su TgCom24

Panorama: dai giornalisti ribadito il no alla cessione