Google e Facebook si autotassino per contribuire ai progetti di lotta al cyberbullismo. La proposta del governo britannico

Google e Facebook si autotassino per contribuire alla lotta al cyberbullismo. A chiederlo, riporta il Guardian, è il governo Uk con un paper dedicato alla sicurezza online in cui propone che le big company della rete investano parte dei loro ricavi in soluzioni per evitare ogni forma di discrimiazione social.

Un’ulteriore proposta è quella di varare un codice di comportamento su come comportarsi sui propri profili online per evitare ogni forma di discriminazione.

Il Ministro della Cultura britannico Karen Bradley

Il ministro della Cultura britannico Karen Bradley

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Morto il vignettista Vincino. Vauro lo saluta così

Tar del Lazio respinge ricorsi contro contributo di solidarietà. Inpgi: conferma che strada intrapresa è corretta

Con 800 milioni di internauti la Cina è la più grande comunità online. L’ecommerce 2018 vale già 600 miliardi