I leader Ue pronti a ribadire il loro impegno sul tema della web tax per realizzare “un sistema fiscale efficace ed equo”. All’Ecofin la richiesta di analizzare le varie opzioni

Nell’Europa digitale in via di costruzione, è necessario realizzare “un sistema fiscale efficace ed equo”. E’ quanto si legge nella bozza delle conclusioni per il vertice dei capi di Stato e di governo Ue, che giovedì e venerdì discuteranno fra l’altro del futuro digitale dell’Unione. Quello della ‘web tax’ è uno degli 8 punti che saranno discussi dai leader.

“E’ importante – si legge – assicurare che tutte le società paghino la loro equa quota di tasse e assicurare un terreno di gioco equilibrato. Il Consiglio europeo invita il Consiglio a procedere rapidamente con il suo esame della comunicazione della Commissione su questo tema e aspetta di vedere le appropriate proposte della Commissione”.

La bandiera Europea (foto Olycom)

Secondo la tabella di marcia già fissata, entro dicembre il consiglio Ecofin darà il suo via libera all’ipotesi di un’imposta sui giganti di internet (web tax) da sottoporre al più allargato contesto di G20 e Ocse; la proposta legislativa dell’esecutivo comunitario è invece in calendario per la prossima primavera.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Enrico Singer è il nuovo direttore responsabile di Agenzia Nova

Chi sono, cosa fanno e cosa pensano gli italiani secondo il 52° rapporto Censis

Giovanni Moglia nominato chief regulatory affairs di Tim