Documenti

24 ottobre 2017 | 18:30

La mappa degli agenti che contano di più in televisione. Dalla Itc 2000 di Beppe Caschetto (che fattura 5.5 milioni di euro) ad Arcobaleno Tre di Lucio Presta (10 milioni di euro)

Nel servizio ‘Chi conta in televisione’ a firma di Antonella Baccaro, il Corriere nel dorso Economia ha provato a visualizzare la presenza dei personaggi tv principali in ogni palinsesto, agente per agente, attingendo ai loro siti,dove gli artisti vengono esposti come in un catalogo. L’occhio – scrive il Corriere – rileva immediatamente la prevalenza tra le agenzie di spettacolo di Itc 2000, la società che il modenese Beppe Caschetto controlla al 70%, il cui fatturato nel 2016 è aumentato del 40% sull’anno precedente, per un importo di 5 milioni e mezzo e un utile di 625 mila euro. Caschetto gestisce anche produzioni cinematografiche con Ibc Movie e teatrali.

Il suo competitor più diretto è Lucio Presta, cosentino, compagno della conduttrice Paola Perego, titolare del 60% della Arcobaleno Tre, azienda di famiglia, vista la presenza tra i soci di Perego e dei figli.
Circa dieci i milioni ricavati del 2016, rispetto ai tre dell’anno precedente, e utile di 600 mila euro. Fiore all’occhiello, Roberto Benigni, per cui Presta ha prodotto gli show su RaiUno. Così come ha fatto con Paolo Bonolis, altra star indiscussa. Per l’esclusiva biennale di Antonella Clerici a RaiUno, fino al 2018, Presta ha strappato un compenso di tre milioni lordi.

La mappa degli agenti che contano nella televisione italiana (fonte Corriere della Sera)

La mappa degli agenti che contano nella televisione italiana (fonte Corriere della Sera)