26 ottobre 2017 | 14:35

Anzaldi attacca (di nuovo) Fazio: se gli ascolti sono al 14.9% invece che il 16-18% garantiti – paghi Officina. Su Fb: Presenterò interrogazione in Vigilanza Rai

“Risponde al vero che la trasmissione ‘Che tempo che fa’ di Fabio Fazio sia stata venduta garantendo una media di share tra il 16 e il 18%, come riporta Panorama? Se così fosse, alla  luce degli ultimi ascolti registrati, ovvero il 14,9%, la Rai rischia  di dover risarcire le aziende che hanno acquistato gli spot. In caso  di rinegoziazione dei contratti, la Rai ha previsto una clausola per  cui a pagare dovrebbe essere L’Officina, la società di Fazio e  Magnolia? Presenterò su questo un’interrogazione in Vigilanza alla  Rai”. E’ quanto scrive su Facebook il deputato del Partito democratico Michele Anzaldi, segretario della commissione di Vigilanza Rai.

“Alla società di Fazio – prosegue Anzaldi – è stato garantito un  contratto milionario senza alcun rischio di impresa. Ora viene fuori,  però, che i risultati potrebbero essere molto al di sotto delle attese, tanto da vedere la Rai costretta a risarcire gli inserzionisti. Quella che doveva essere la gallina dalle uova d’oro, la trasmissione senza cui la Rai non avrebbe retto (come hanno detto i vertici Rai) rischia di trasformarsi in un nuovo caso di boomerang economico: non soltanto strapagata con contratto garantito per quattro anni, ma anche causa di ricontrattazione di contratti già venduti.
Sarebbe la beffa, dopo il danno di aver fatto precipitare le reti Rai ai minimi la domenica sera, battute da Mediaset anche per il flop di  Rai3 lasciata senza programmazione per non infastidire Raiuno. E’ opportuno che il servizio pubblico chiarisca a quanto è stato venduto Fazio, se rischia di dover pagare per i risultati deludenti e chi  pagherà”, conclude Anzaldi.