26 ottobre 2017 | 17:08

Twitter ammette di aver sovrastimato per errore il numero degli utenti negli ultimi 3 anni

Twitter ha gonfiato per errore i numeri degli utenti negli ultimi tre anni. Lo ha comunicato la società in occasione della presentazione dei dati finanziari del terzo trimestre, spiegando di aver incluso nel conteggio come propri utenti mensili, gli iscritti a Digits, servizio app – oggi di proprietà di Google – che consente alle persone di loggarsi utilizzando proprio  le credenziali di Twitter.

Il social ha dovuto così rivedere i numeri degli ultimi tre trimestri, riducendoli di circa 1-2 milioni, senza però poter correggere i calcoli all’inditro, oltre la fine del 2016. Alla luce delle correzioni, la base utenti è calata nel secondo trimestre, probabilmente per la prima volta dal 2015, di circa 1 milione.

Nel terzo trimestre il gruppo ha aggiunto 4 milioni di utenti mensili, battendo le attese degli analisti di 1 milione in più e portando il totale di 330 milioni. Il social media ha comunque chiarito che l’errore nel conteggio degli utenti mensili non ha impattato sulla misurazione di quelli giornalieri, cresciuti del 14% negli ultimi tre mesi.

Per quanto riguarda i risultati finanziari, i ricavi sono scesi del 4,2% a 590 milioni, contro attese a 587 milioni. In calo le perdite, che scendono a 21,1 milioni di dollari, rispetto a un rosso di 103 milioni dell’anno scorso.

Per il quarto trimestre, la compagnia ha previsto un Ebitda rettificato tra 220 e 240 milioni di dollari, contro i 197 milioni attesi dagli analisti.