30 ottobre 2017 | 14:06

Analisi ascolti tv 29 ottobre: la F1 non travolge Morandi. Day time: D’Urso stravince con Della Noce, giù le Parodi, salgono Luca e Paolo e Camila Raznovich. La7 si salva con Minoli e Gori, ma poi fa l’1% col film

Mediaset rivede la ‘Lux’ sul versante fiction. Ieri ha fatto di nuovo bene Gianni Morandi che con l’ultima puntata de ‘L’isola di Pietro’ ha raccolto 4,5 milioni circa di spettatori e il 18,13%. La storia firmata dalla casa di produzione della famiglia Bernabei, dopo avere controbattuto Fabio Fazio per quattro turni, negli ultimi due non si è fatta travolgere dalla Formula 1.

Sopra ‘L’Isola di Pietro’; sotto a sinistra, la partenza del Gp di F1 in Messico; a destra Andrea Dovizioso vincitore del Motogp in Malesia

Quella di ieri era una domenica molto sportiva, ma contraddistinta più dai motori che dal calcio. Al mattino presto su Sky la ‘MotoGp’ – tra le otto e le 08.49 – ha fatto il 6,7% di share (574mila spettatori), mentre la differita della stessa gara vinta da Andrea Dovizioso, in onda su Tv8 alle 14.00, ha prodotto 1,560 milioni di spettatori con l’8,9% di share. Alle 20.00, invece, a dominare la scena è stato il ‘Gran Premio del Messico’ di Automobilismo, trasmesso live sia su Rai 1 (5,8 milioni di spettatori ed il 22,6%) che su Sky (1,240 milioni di spettatori e il 4,8%). Il picco di ascolti della serata tv (6,6 milioni con il 26,7% su Rai1 e 1,4 milioni e il 5,7% su Sky alle 20.05) è coinciso con l’incidente che appena dopo la partenza ha rispedito temporaneamente ai box Sebastian Vettel e Lewis Hamilton (che però si è aggiudicato comunque il Mondiale Piloti) e lasciato campo quasi libero a Max Verstappen.

‘Le iene’

Dietro Rai1 e Canale 5 sono arrivate ‘Le Iene’ su Italia 1 (2 milioni e 11,2%), mentre giù dal podio, sono rimaste stabili le prestazioni del telefilm di Rai2 (‘Ncis’ a 1,771 milioni e 6,7%) ed ha fatto un risultato in linea con quello di sette giorni prima anche il titolo cinematografico su Rai3 (‘Padri e figlie’ a 1,647 milioni e 6,76%). In coda, infine, Rete 4 si è salvata in corner rispolverando ‘Rambo’ (1,3 milioni e 5,46%), mentre si è difesa molto male La7.

Giorgio Gori con Gianni Minoli

In access prime time il ritorno di ‘Faccia a Faccia Speciale’ – con Giovanni Minoli che è partito dagli atti desegretati dell’omicidio di Robert Kennedy, è passato alla mafia di Ostia intervistando la giornalista Federica Angeli, ha fatto quindi il faccia a faccia vero e proprio con il sindaco di Bergamo Giorgio Gori, prima di chiudere con Pietrangelo Buttafuoco e le elezioni regionali in Sicilia – ha portato a casa un dignitoso bilancio di 674mila spettatori e il 2,56%, soffrendo probabilmente la concorrenza della Formula 1 da un lato e, in parte, anche la contro programmazione di Rete 4, che inventandosi ‘Dalla vostra parte anche di domenica’ ieri ha totalizzato con Marcello Vinonuovo alla conduzione 827mila spettatori e il 3,17%.

Ma poi in prima serata la rete diretta da Andrea Salerno ha fatto malissimo con la pellicola ‘Reds’, che ha convinto solo 156mila spettatori con l’1% di share, distanziata da una miriade di native digitali free e lontanissima dalla leader, Tv8, che anche ieri ha fatto sfracelli con ‘Masterchef 6’ (a 1,035milioni e 4,8%). Chiara l’andamento degli ascolti in prima e seconda serata: in testa il Gran Premio fino alla fine (21.45 circa), poi ‘l’Isola di Pietro’ fino alla conclusione (23.02), quindi ‘Le Iene’ fino alle 24.30.

Sopra: ‘Domenica Live’ e ‘Domenica In’; sotto ‘Quelli che il calcio’ e ‘Mezz’ora in più’

Interessanti le dinamiche e il bilancio della guerra dei contenitori al pomeriggio. Hanno fatto male Benedetta e Cristina Parodi, ieri in calo ulteriore al 9,3% con ‘Domenica In’ ed avvicinate anche da ‘Quelli che il calcio’ (8,9%). Forte è andata ancora una volta Barbara D’Urso, ma più che nelle fasi di contrapposizione con le sorelle Parodi (12,22%, 16,6% e 16,01%), nel periodo dalle 17.00 in avanti, quella in cui – tra i vari ingredienti – c’era pure l’ospite Marco Della Noce, il comico di ‘Zelig’ tornato agli onori delle cronache perché senza soldi e finito a dormire in macchina (21,27% nella prima parte, il 21,01% nella seconda). Molto bene dopo le 17.00 ha fatto anche Camila Raznovich con Kilimangiaro all’8,7% di share su Rai3, dopo che Lucia Annunziata aveva ottenuto un discreto 5,7% di share con la puntata di ‘Mezzora in più’ dedicata ai candidati presidente delle elezioni regionali siciliane.