Attacco del commissario europeo per la concorrenza Margrethe Vestager ai giganti del web: doveroso multarli. Il libero mercato non è la giungla

Margrethe Vestager, politica danese e commissario europeo per la concorrenza, ha attaccato i colossi del web dal palco della conferenza internazionale di Lisbona dedicata all’innovazione: “le tech company che non vogliono assumersi la responsabilità della loro posizione di potere e distruggono il mercato dei competitor più piccoli devono essere multate. L’Ue ha tassato Google ed è stato doveroso farlo”.

Margrethe Vestager (Foto Olycom)

“L’Europa è diversa dagli Stati Uniti – ha aggiunto -. Noi riconosciamo quando il libero mercato è violato. E posso capire che può sembrare paradossale, ma il libero mercato resta libero solo se qualche volta si interviene a sua tutela. Noi crediamo che non sia la legge della giungla a governarlo, ma è la legge della democrazia che deve funzionare”. E ancora: “Non mi sento mai così europea come quando sono negli Stati Uniti. Siamo diversi”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Potenza degli influencer. Un tweet di Jenner fa perdere a Snapchat 1,3 miliardi

Lotti: il problema della Serie A era il valore troppo basso. L’assegnazione dei diritti a Mediapro fa ben sperare

Cairo: dal mio arrivo in Rcs, nel 2016, debito sceso di 8 milioni ogni mese