Manager

09 novembre 2017 | 10:52

Corrado Facco, vice presidente di Cibjo

Il direttore generale di Italian Exhibition Group, Corrado Facco, è stato eletto vice presidente di Cibjo, la Confederazione Mondiale della Gioielleria. La nomina da parte dell’Assemblea Generale è avvenuta in occasione della giornata conclusiva del congresso annuale dell’organizzazione, svoltosi dal 5 al 7 novembre 2017 a Bangkok.

L’assemblea ha nominato anche il nuovo board of directors, rieleggendo Gaetano Cavalieri, presidente di Cibjo e per la prima volta sono stati eletti tre vice presidenti: Corrado Facco – Italia, Roland Naftule – Stati Uniti ed Eli Avidar – Israele. Marc-Alain Christen, Svizzera, è stato confermato chief financial officer della Confederazione.

Corrado Facco

Cavalieri ha assegnato ai tre vice presidenti delle deleghe specifiche. Facco avrà la responsabilità sui temi di responsabilità sociale (CSR) e sostenibilità delle imprese nell’ambito della gioielleria e delle pietre preziose di colore, con particolare enfasi sull’avanzamento dei 17 sustainable millenium goals delle Nazioni Unite e anche il supporto nella gestione dei rapporti con organismi internazionali, come le Nazioni Unite e i Global Compact.

“È per me un grande onore poter ricoprire questo incarico, soprattutto rappresenta il grande riconoscimento del ruolo di Ieg e Vicenzaoro quali interlocutori riconosciuti a livello internazionale nella diffusione di valori e best practice sulla Corporate Social Responsibility nella filiera del gioiello”, ha detto Facco. “Business etico, trasparenza, sostenibilità, rispetto dell’ambiente e delle persone sono temi centrali per l’intera economia globale, in particolare nel settore del lusso. Durante il congresso di CIBJO proprio VICENZAORO è stata citata come esempio di marketplace che promuove attivamente la CSR nel settore di riferimento”.

Il Congresso annuale Cibjo riunisce i membri delle associazioni nazionali dell’intera filiera della gioielleria e pietre preziose e i rappresentanti dei principali gruppi del comparto a livello internazionale. L’edizione 2017 – segnala una nota – ha riunito circa 150 delegati ufficiali e 300 partecipanti.

L’assemblea della Cibjo