10 novembre 2017 | 18:35

Mediaset convoca un’assemblea straordinaria per modificare lo statuto e dare più peso all’azionista di controllo nel Cda

Il consiglio di amministrazione di Mediaset ha deliberato all’unanimità di convocare l’assemblea straordinaria il prossimo 15 dicembre per la modifica dell’articolo 17 dello statuto sulle regole di nomina dello stesso Cda che finora permettevano un’ampia rappresentanza delle minoranze, dando invece ora proporzionalmente più spazio all’azionista di controllo.

La proposta prevede “di individuare fra un minimo di sette e un massimo di quindici” il numero dei consiglieri, “la possibilità per Cda – si legge in una nota del Biscione – di presentare una propria lista di candidati” e la modalità di nomina del board “attraverso la previsione di un sistema a liste bloccate in luogo dell’attuale sistema dei quozienti. Più in particolare, la proposta prevede di riservare alle liste di minoranza due amministratori qualora il numero dei componenti sia compreso tra sette e undici, e tre amministratori qualora il numero dei componenti del consiglio da eleggere sia compreso tra dodici e quindici”, spiega Mediaset.

Il consiglio di amministrazione del Biscione ha anche deliberato di sottoporre all’assemblea “l’introduzione nello statuto dell’articolo 8-bis (identificazione degli azionisti) nonché l’approvazione di alcune modifiche di raccordo riguardanti gli articoli 19 (modalità di convocazione delle riunioni del Cda), 21 (casting vote del presidente delle riunioni consiliari), 22 (cessazione della maggioranza del Cda), 24 (nomina del Comitato esecutivo) e 28 (Collegio sindacale)”, spiega Mediaset, che attualmente ha uno statuto piuttosto datato e comunque riferito a un periodo nel quale non avrebbe pensato a una scalata, avvenuta invece poco meno di un anno fa da parte di Vivendi. I dettagli di queste proposte di modifica saranno rese note con il testo integrale dell’avviso di convocazione dell’assemblea, quindi ragionevolmente vero la fine del mese.

Fedele Confalonieri (foto Olycom)

Di seguito il Comunicato Mediaset

Il Consiglio di Amministrazione di Mediaset, riunitosi sotto la Presidenza di Fedele Confalonieri, ha deliberato all’unanimità di convocare l’Assemblea straordinaria degli Azionisti per il giorno 15 dicembre 2017, in unica convocazione.

All’ordine del giorno – recita la nota di Cologno Monzese -  la modifica dell’articolo 17 relativa alla variazione del numero minimo e massimo dei componenti del Consiglio di Amministrazione (che si propone di individuare fra un minimo di sette e un massimo di quindici), alla possibilità per il Consiglio di Amministrazione di presentare una propria lista di candidati e alla modalità di nomina del Consiglio di Amministrazione attraverso la previsione di un sistema cosiddetto “a liste bloccate” in luogo dell’attuale sistema dei quozienti. Più in particolare, la proposta prevede di riservare alle c.d. liste di minoranza due amministratori qualora il numero dei componenti del Consiglio di Amministrazione da eleggere sia compreso tra sette e undici, e tre amministratori qualora il numero dei componenti del Consiglio da eleggere sia compreso tra dodici e quindici.

Il Consiglio di Amministrazione ha altresì deliberato di sottoporre all’Assemblea l’introduzione nello Statuto dell’articolo 8-bis (identificazione degli azionisti) nonché l’approvazione di alcune modifiche di raccordo riguardanti gli articoli 19 (modalità di convocazione delle riunioni del Consiglio di Amministrazione), 21 (casting vote del presidente delle riunioni consiliari), 22 (cessazione della maggioranza del Consiglio di Amministrazione), 24 (nomina Comitato Esecutivo) e 28 (Collegio Sindacale) dello Statuto sociale.
Per i dettagli circa le suddette proposte di modifica, si rinvia al testo integrale dell’avviso di convocazione e alle relazioni illustrative, documenti che verranno pubblicati nei termini e secondo le modalità previste dalla disciplina di legge e di regolamento vigenti.