14 novembre 2017 | 14:33

Analisi ascolti 13 novembre: l’Italia di Ventura si congeda con la migliore prestazione Auditel. Il Gf Vip perde solo 300mila ascolti. Due terzi del pubblico sulle ammiraglie: ma reggono Rai2 e Rai3. Fazio male in nottata

Una serata disgraziata per il calcio nazionale, ma anche per lo sport in generale. Che gli italiani sentissero l’importanza dell’appuntamento, con le evidenze di poi, lo dicono almeno tre fatti: lo Stadio Meazza pieno in ogni ordine di posti e caloroso; l’impegno (estremo, ma insufficiente) degli Azzurri; il risultato di ascolti, notevole, del match. Italia-Svezia ha ottenuto 14,5 milioni di spettatori ed il 48,5% di share, raggiungendo alla fine del primo tempo 15,8 milioni di spettatori e toccando il 51,7% nella battute conclusive.

La fine del match Italia-Svezia

Sono dati di valore assoluto importante, i migliori dell’era di Giampiero Ventura, che aveva passato il 40% nella sfida di ritorno con la Spagna di settembre e che, nel match di andata perso venerdì scorso con gli scandinavi uno a zero (e alla fine decisivo per l’eliminazione) aveva raccolto 10,8 milioni ed il 40,6% di share. Antonio Conte, vale la pena ricordarlo, aveva lasciato il ruolo da allenatore con la sconfitta subita nei quarti di finale degli Europei contro la Germania, conclusasi ai rigori, e capace di coinvolgere tra Rai e Sky ben 19,7 milioni di spettatori ed il 78,8% di share (sulla Rai 16,5 milioni ed il 66,4%). Ma anche il 48,5% di Ventura si può considerare un risultato memorabile, molto probabilmente l’ultimo raggiunto dalla squadra con il coach genovese. Con un bilancio di questa portata della Nazionale su Rai1 era logico attendersi una flessione marcata di tutte le altre generaliste. E invece non è stato del tutto così.

Alfonso Signorini e Ilary Blasi in un momento del ‘GfVip’

Si è difesa molto bene Canale 5, che con il ‘Grande Fratello Vip’ (ieri eliminato Jeremias Rodriguez, in nomination Cristiano Malgioglio, Ignazio Moser e Cecilia Rodriguez, Giulia De Lellis già promossa in finale) ha totalizzato 5,2 milioni e il 24,42% di share, conquistando poi con la versione ‘Night’ 2,1 milioni e il 31,9% e con la versione ‘Live’ 1,1 milioni e 20,63%.

Tra le altre reti principali, a difendersi meglio sono state quelle di Viale Mazzini: su Rai2 la pellicola rosa ‘Un amore tutto suo’ ha radunato 1,6 milioni di spettatori con il 5,4%), su Rai3 ‘Report’ ha convinto 1,3 milioni di spettatori con il 4,74%, su Italia1 ‘Mission Impossible 3’ ha avuto soltanto 910mila spettatori e il 3,4%, su Rete4 il giallo ‘Delitto perfetto’ si è fermato a 824mila spettatori e il 2,94% e infine su La7 il telefilm cult ‘Grey’s Anatomy’ si è attestato a 406mila e 1,73%.

Crozza a ‘Che fuori tempo che fa’

In seconda serata, appena dieci minuti dopo la fine del match, era già passato in testa il ‘Grande Fratello Vip’. Fabio Fazio ha fatto un po’ meglio del solito (per ‘Che fuori tempo che fa’ 1,886 milioni di spettatori e 11,24% di share, dopo la breve presentazione a 3 milioni e 16,4%) ma è rimasto ad una distanza siderale dal reality che in quella fase della nottata viaggiava stabilmente molto sopra la linea del 35%.