Al via Audiweb 2.0, nuovo sistema di rilevazione dell’audience online, più completo e preciso. I primi dati disponibili da gennaio. Muraglia: in fase avanzata l’accordo con Auditel per un’unica ricerca di base

Ci sono voluti più di due anni di lavoro, ma alla fine la nuova Audiweb 2.0 ha visto la luce. “Il nuovo sistema di rilevazione delle audience online, realizzato in collaborazione con Nielsen, restituisce agli editori il giusto valore dei contenuti digitali, misurati in modo corretto su tutte le piattaforme, e offre agli investitori una fotografia chiara, tempestiva e trasparente del mercato, in modo che possano valutare al meglio come pianificare”, ha affermato Marco Muraglia, presentando il 15 novembre a Milano la nuova ricerca, che – ha aggiunto con giustificato orgoglio il presidente di Audiweb – è “la più innovativa oggi presente al mondo”.

In particolare è innovativa la metodologia della ricerca, basata su tre fonti di dati: la rilevazione censuaria mediante SDK, un particolare software messo a punto da Nilsen, che sostituisce i vecchi tag; l’utilizzo dei big data (in particolare quelli demografici, come l’età e il sesso) forniti da Facebook; il panel di 40mila persone, che consente di validare e calibrare i big data per produrre le informazioni corrette necessari per le pianificazioni pubblicitarie.

Nella foto Marco Muraglia, presidente di Audiweb; Filippo Davanzo, coordinatore del comitato tecnico; Luca Bordin, general manager media, sales& solutions di Nielsen Italia

“La nuova Audiweb 2.0”, ha aggiunto Muraglia, “fornirà una rilevazione completa e coerente di tutte le audience da pc e dispositivi mobili, anche di quelle attualmente non rilevate, come il traffico in-app mobile su Facebook, Twitter e gli altri social network, le Amp (accelerated mobile pages) di Google, una piena copertura video, e dati giornalieri e settimanali, oltre che mensili, colmando così un’altra lacuna delle attuali rilevazioni”.

I primi risultati del nuovo sistema di rilevazione saranno disponibili a partire dal prossimo anno: in gennaio saranno distribuiti agli editori i dati quotidiani e settimanali; in aprile saranno diffusi anche i dati mensili e quelli del giorno medio del nastro di pianificazione.

Infine ci sarà un’unica ricerca di base sull’universo degli utenti di Internet, realizzata congiuntamente da Audiweb e Auditel, come auspicato dall’Autorità per le comunicazioni. “Il tavolo di lavoro con Auditel è in fase avanzata”, ha detto Muraglia.

Claudio Cazzola

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Al forum di Wpp Italia e TEH Ambrosetti tutto sui Millennials, la generazione che sta cambiando la società e la pubblicità

Malagò ancora contro il Governo: con quattro righe è stato ucciso il Coni

Il Wall Street Journal vara una task force contro fake news e video artefatti