15 novembre 2017 | 17:33

A giorni arriverà la risposta dell’Agcom sulla neutralità della rete Tim, dice il ministro Calenda. Attese nei prossimi due mesi le indicazioni della Commissione Ue per la realizzazione della fibra nelle aree grigie

La risposta dell’Agcom sulla neutralità e la sicurezza della rete Tim è attesa “nei prossimi giorni”. Lo ha indicato il ministro dello Sviluppo economico, Carlo Calenda, nel corso del question time alla Camera. “Tengo a comunicare – ha affermato Calenda – che riguardo all’assetto delle infrastrutture nelle scorse settimane il Mise ha inviato all’Agcom una richiesta di approfondimenti su aspetti quali, tra gli altri, la sicurezza e l’integrità delle reti ed i rimedi prospetticamente adottabili per un efficace raggiungimento degli obiettivi previsti dalla regolamentazione nel settore delle comunicazioni elettroniche nel quadro dell’interesse strategico nazionale, anche rispetto ai potenziali effetti dei cambiamenti che attraversano il mercato e l’organizzazione delle imprese”.

Carlo Calenda (foto Olycom)

“Attendiamo nei prossimi giorni la risposta dell’Agcom e valuteremo con attenzione tutte le implicazioni conseguenti”, ha aggiunto ancora il ministro, che nel suo intervento ha parlato anche della realizzazione della rete in fibra nelle aree bianche.

Il piano “procede e sta già in una fase implementativa avanzata”, ha detto Calenda, spiegando  che “un tema diverso sono le aree grigie, dove risiedono la larga maggioranza delle imprese italiane”. “Abbiamo iniziato un’interlocuzione con l’Unione europea per capire quali incentivi sono ammissibili, verificandone anche l’efficacia sulla base di benchmark di mercato”. “Non possiamo procedere finché la Commissione Ue non avrà definito il modello implementabile: riteniamo di poterlo fare nei prossimi due mesi per coprire questo segmento di mercato fondamentale”, ha concluso.