20 novembre 2017 | 13:17

Lo sport torni al centro del dibattito politico, dice il ministro Lotti. E’ un settore trainante e un’occasione di economia per il Paese

“E’ il momento di considerare lo sport come un settore economico trainante per il Paese. È un momento importante per considerare lo sport come occasione economia, la Politica a lungo lo ha considerato un ambito di Serie B, ora ha il compito, l’onere e il dovere di riportarlo come fattore economico al centro della discussione e dell’attenzione della prossima legislatura”. A dirlo il ministro dello Sport, Luca Lotti, intervenendo alla tavola rotonda ‘Sport che unisce, condivide valori e riconosce regole’, nell’ambito degli Stati Generali dello Sport, in corso al Salone d’Onore del Coni.

 

“Ci sarà da discutere: il vostro mondo è pronto alle riforme, non possiamo tirarci indietro, la politica non può farlo e neanche il vostro mondo”, ha aggiunto il ministro che ha poi ribadito la necessità di vedere sport e scuola come due ambiti collegati tra loro.

“Per la prima volta nella legge di bilancio si parla specificatamente di sport con un pacchetto di norme e fondi”, ha specificato ancora Lotti, facendo anche un bilancio di un anno di mandato da ministro. “Abbiamo riportato al centro alcuni provvedimenti come il progetto ‘Sport e Periferie’ reso strutturale nella legge di stabilità, lo sport bonus, l’innalzamento della ‘no tax area’ per il mondo dei dilettanti, i progetti tra sport e scuola, quello dei gruppi sportivi universitari, il supporto ai grandi eventi sportivi che sono un’occasione trainante per il nostro Paese”.

“Altri provvedimenti li stiamo mettendo a punto, penso al limite dei mandati che concluderemo in Senato ed è arrivato anche il momento di rivedere la normativa generale dello sport. Arriverà nei prossimi giorni, troverete una politica pronta ad affrontare insieme questo argomento”.