Banda ultralarga essenziale come acqua potabile, corrente e televisione, dice il premier Paolo Gentiloni

“La banda ultra larga deve diventare un servizio essenziale come nel secolo scorso l’acqua potabile, la corrente, il segnale televisivo”. Così il presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni incontrando i sindaci e gli amministratori dei piccoli comuni.

“La banda larga sarà un fattore straordinario di riduzione della distanza tra i borghi e i grandi centri metropolitani. Se pensiamo alla società del futuro, alla robotica – ha aggiunto – sono convinto
che molto lavoro si potrà fare a distanza e molte realtà condannate oggi dalla distanza possono  scommettere su questa stagione di rilancio a condizione che lo Stato faccia il suo dovere e consideri la banda ultra larga come un servizio essenziale come quelli del secolo scorso,  l’acqua potabile, la corrente e il segnale televisivo”.(Adnkronos)

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Alberto Barachini (Fi) presidente della Vigilanza Rai. Ma la carica a un ex giornalista Mediaset scatena polemiche

Cda Rai: il Parlamento elegge i consiglieri Borioni e Coletti (Senato), De Biasio e Rossi (Camera) – CHI SONO

Vigilanza Rai, Fnsi-Usigrai: con Barachini istituzionalizzato il conflitto d’interessi