L’obiettivo del governo non è multare Tim ma avere una rete più neutrale. Il ministro Calenda a Radio Capital: le regole vanno rispettate

L’obiettivo del governo “non è quello di fare la multa più grande possibile a Telecom Italia” ma quello di avere “una rete più neutrale”. Lo ha ribadito, intervenendo alla trasmissione ‘Circo Massimo’ su Radio Capital, il ministro dello Sviluppo economico Carlo Calenda.

“Nessuno vuole danneggiare l’azienda ma vogliamo far rispettare le regole”, ha continuato. “Dobbiamo fare in modo che accettino il golden power e riflettano sulla separazione della rete”, ha concluso Calenda.

Carlo Calenda (foto Olycom)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Dolce&Gabbana: per esprimere unicità e identità utile solo la carta stampata. Niente web e influencer, è il momento di tornare ai giornali

Classifica Audiweb dell’informazione online a dicembre. Quasi tutti in calo salvo poche eccezioni – TABELLA

Più contenuti ed eleganza italiana per Amica, che si rinnova ispirandosi allo “scroll dello smartphone”