Il gagliardetto con lo scoiattolo insieme al logotipo con la neve cristallizzata. Svelato a Milano il logo di Cortina 2021. Benetton: un brand unico, valorizziamolo

Matteo Rigamonti – Uno scudetto con i colori dell’Italia e lo scoiattolo simbolo della città, insieme al logotipo che richiama la neve e le luci della Perla delle Dolomiti. Presentato a Milano il nuovo simbolo dei Campionati del Mondo di Sci Alpino a Cortina 2021. Per l’occasione sono intervenuti, oltre ai disegnatori che l’hanno progettato in un lavoro sinergico, Italo Lupi e Renzo di Renzo, il presidente della Fondazione Cortina 2021 Alessandro Benetton, il sindaco di Cortina d’Ampezzo Giampietro Ghedina e il sindaco di Milano Giuseppe Sala.

Italo Lupi e Renzo di Renzo

La neve si cristallizza nel logotipo Cortina 2021, è stato spiegato, a rappresentare il contesto, per un’applicazione generale, urbana, come elemento decorativo che crea il mood dell’evento. Mentre lo scudetto – alla cui realizzazione ha contribuito anche Infront – risponde alle esigenze della comunicazione digitale e del marketing connesso all’evento. Con il supporto della dicitura ufficiale Fis Alpine World Ski Championships, il logo vivrà sia sulle comunicazioni istituzionali che sul merchandising, utilizzato in forma integrata con l’elemento della neve o singolarmente. E sarà utilizzato anche per le iniziative con gli sponsor, a partire da Pirelli, che è Official Main Sponsor, e Longines, Official Timekeeper.

Il logo

“Cortina è un brand unico che va valorizzato e messo in vetrina insieme a tutti gli altri luoghi magici presenti in Italia”, ha commentato Benetton, “un mondiale di sci a Cortina è infatti qualcosa di speciale che va oltre l’aspetto sportivo, comunque importantissimo e affascinante per chi è appassionato di sport e ama la montagna. Avremo gli occhi del mondo addosso e dovremo farne una grande occasione per tutto il nostro Paese”.

“La nostra sfida – conclude Benetton – sarà realizzare un grande evento facendo dialogare sport e ambiente, valorizzando i giovani e lavorando su grandi eredità, sia infrastrutturali che di conoscenze ed esperienze”.

Memore dell’esperienza di Expo Milano 2015, il sindaco di Milano ha suggerito a Benetton di “fare in modo che la gente del luogo viva l’evento come proprio” e ha invitato tutti a “partire subito” con la comunicazione. Mentre interpellato a margine sulle Olimpiadi invernali del 2026 ha detto: “al momento non sono all’ordine del giorno. Avevamo avuto qualche pensiero in passato ma non abbiamo approfondito la questione”. Milano potrà fare asse con Torino? “Può essere, non ne abbiamo parlato. In realtà, più che parlarne noi e Torino, deve essere il Cio se ha qualche interesse a farsi sentire”.

Positivo anche il giudizio dell’ex campione di sci azzurro e ampezzano Kristian Ghedina: “vedo la neve, l’unione, una città che lavora, le luci e lo scudetto con lo scoiattolo; é tutto molto bello, un logo che rappresenta Cortina”.

Giuseppe Sala, Alessandro Benetton e Gianpietro Ghedina

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Milan: Paolo Scaroni nominato presidente. Sarà anche amministratore delegato ad interim

Rai, lunedì la ratifica del nuovo Cda. A seguire ad e presidente designati dal Consiglio dei ministri

Agcom, osservatorio media 1° trimestre: quotidiani in calo (-8,2%); tv maluccio Rai e Mediaset, cresce La7; boom social di Instagram