Il report integrato al centro della 53ma edizione degli Oscar di Bilancio Ferpi. Ecco vincitori e menzioni speciali

Matteo Rigamonti – Eni, Banca Generali, Sia, Sabaf e Cesvi vincono la 53ma edizione degli Oscar di Bilancio, il premio promosso dalla Federazione relazioni pubbliche italiana con Borsa italiana e Università Bocconi, che ha visto la partecipazione di più di 100 aziende. Startup e report integrato tra le novità. Menzioni speciali a Pirelli, ProntoPro e Despar.

“L’Oscar di Bilancio si è affermato come una piattaforma di condivisione e sensibilizzazione per riaffermare la cultura della comunicazione finanziaria, della governance e della sostenibilità”, ha dichiarato Pier Donato Vercellone, presidente Ferpi e vicepresidente della giuria. “Lo dimostrano la qualità delle imprese concorrenti e premiate”.

Pier Donato Vercellone

Vercellone ha espresso soddisfazione per il fatto che l’Oscar si stia “sviluppando verso nuovi territori, come dimostra la scelta di premiare nuove categorie” tra cui spicca l’attenzione dedicata al report integrato” anche grazie alla presentazione della ricerca dell’Università Bocconi ‘Integrated reporting. É arrivato il momento di raccontare tutto’.

Il presidente Ferpi ha ringraziato in particolare “le aziende sponsor, A2a in primis, perché il rapporto dell’ente associativo con le imprese é fondamentale”.

Marco Tronchetti Provera riceve l’Oscar di Bilancio

A presiedere la giuria del premio Gianmario Verona, rettore dell’Università Bocconi, che ha dichiarato: “l’opera di promozione della cultura finanziaria è la finalità principale dell’Oscar di Bilancio. Sono certo che la rilevanza data, da quest’anno, agli standard internazionali, contribuirà a dare slancio alla proiezione internazionale dell’impresa italiana”.

Le aziende che utilizzano il report integrato

“Il report integrato”, ha aggiunto Ariela Caglio, docente della Bocconi che ha curato una ricerca ad esso dedicata, “integra informazioni utili a investitori, stakeholder e manager che necessitano di riflettere su dati complessi e sulla natura delle performance dell’azienda. Le aziende quotate in borsa in Sud Africa lo adottano dal 2010, mentre nel resto del mondo è di fatto uno strumento di voluntary disclosure che piace soprattutto alle aziende sensibili a tematiche socio ambientali”.

Per continente

A fare gli onori di casa Raffaele Jerusalmi, ad di Borsa Italiana, che ha ricordato il lancio da parte di Ftse Russell di un “nuovo indice sui brand entro fine anno: abbiamo già individuato 22 società quotate che rappresentano la massima eccellenza italiana, ma il numero non è chiuso e non abbiamo ancora finito di raccoglierle”. Mentre il programma “Elite, che abbiamo lanciato cinque anni fa per promuovere le non quotate avvicinandole ai capitali, conta già 650 aziende da oltre una ventina di paesi. Saranno 700 entro fine annno”.

Raffaele Jerusalmi

“Trasparenza”, “chiarezza nei progetti” e “risultati” sono, secondo l’ad di Pirelli Marco Tronchetti Provera, i valori più importanti di una buona comunicazione finanziaria. Così come la capacità di “comunicare su più media” per la quale ha ringraziato tutto il team, ricordando come le aziende italiane siano nel mondo ancora sinonimo di “senso di fiducia e creatività”.

Ecco i vincitori dell’Oscar di Bilancio 2017 nelle categorie tradizionali:

Eni – Oscar Grandi Imprese Quotate nei vari settori di Borsa
Finalisti: A2A e Piaggio
Banca Generali – Oscar Imprese Finanziarie Quotate nei vari segmenti di Borsa
Finalisti: Banca Intesa Sanpaolo e Banca Mediolanum
Sabaf – Oscar Medie e Piccole Imprese Quotate nei vari segmenti di Borsa
Finalisti: Amplifon e Igd Siiq
Sia – Oscar Imprese Non Quotate con un tetto minimo di fatturato di 100 milioni di euro
Finalisti: Fideuram – Intesa Sanpaolo Private Banking e Casillo Partecipazioni
Cesvi Fondazione Onlus – Oscar Fondazioni Erogatrici e Organizzazioni No Profit
Finalisti: Coop. Selios e Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo

Le Menzioni Speciali dell’Oscar di Bilancio 2017 curate da FERPI:

Pirelli – Miglior Comunicazione Finanziaria per la quotazione in Borsa
ProntoPro – Miglior bilancio Startup e PMI Innovativa
Aspiag Service-Despar Nordest – Miglior Report Integrato
Opera San Francesco per i poveri – Menzione di Merito

Sono stati infine segnalati i bilanci di Enpam (Fondazione Enpam, Ente Nazionale di Previdenza e Assistenza dei Medici e degli Odontoiatri) e Quas (Fondo di assistenza sanitaria integrativa per i quadri del Terziario, della Distribuzione, dei Servizi e del turismo) nel segmento Welfare.

I coordinatori di Oscar di Bilancio 2017 Alessandro Iozzia, partner Brunswick, e Lorenzo Macchi, amministratore delegato di Cantiere Comunicazione, hanno dichiarato: “abbiamo l’ambizione che il progetto Oscar di Bilancio diventi la piattaforma di riferimento per la formazione e il dibattito sulla rendicontazione e la comunicazione finanziaria in Italia, coinvolgendo tutti gli operatori del settore. Quest’anno abbiamo introdotto le Menzioni Speciali al Report Integrato, alla migliore Startup e alla Comunicazione Finanziaria: si tratta del primo segno di innovazione, in quanto abbiamo piani di sviluppo per l’Oscar che vanno al di là delle premiazioni in sé, con l’obiettivo di consolidare una cultura d’impresa di eccellenza, soprattutto tra gli imprenditori e i manager più giovani, determinanti per permettere al nostro Paese di competere a livello internazionale”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Malagò contro il Governo: questa non è una riforma, ma un’occupazione del Coni. Replica da Giorgetti: autonomia dello sport non in discussione

Radio digitale, Salini: di serie sulle auto nuove. Sergio: aumenta la fame di contenuti, Rai tira la volata all’intrattenimento in auto

Vivendi acquista la casa editrice Editis per 900 milioni. De Puyfontaine: in Tim situazione grave