Sottoscritto al 91,86% l’aumento di capitale in opzione al ‘Sole 24 Ore’. Con l’intervento del consorzio di garanzia operazione conclusa

Facendo seguito al comunicato diffuso il 21 novembre 2017, il Sole 24 Ore ha reso noto che si è conclusa l’offerta in opzione di numero 52.012.476 azioni speciali del Sole rivolta ai possessori di azioni ordinarie e speciali della Società, rivenienti dall’aumento di capitale a pagamento e in forma inscindibile deliberato dall’assemblea straordinaria del 28 giugno 2017.

In particolare, durante il periodo di opzione, iniziato il 30 ottobre 2017 e conclusosi il 16 novembre 2017, estremi inclusi, sono state sottoscritte numero 47.336.172 azioni, pari al 91,01% delle azioni e per un controvalore complessivo pari a 45.490.061,30 euro, per effetto dell’esercizio di 11.834.043 diritti di opzione.

La società precisa che Confindustria, in adempimento agli impegni in precedenza assunti, ha esercitato 7.804.371 diritti di opzione alla stessa spettanti, corrispondenti a numero 31.217.484 azioni, per una quota pari al 60,02% del totale delle azioni, per un controvalore complessivo di 30.000.002,12 di euro.

Ai sensi dell’art. 2441, terzo comma, del Codice Civile, la Società ha offerto in Borsa i 1.169.076 diritti d’opzione non esercitati nel periodo di opzione (i “Diritti Inoptati”). Tutti i Diritti Inoptati sono risultati interamente venduti nel corso della prima seduta dell’Offerta in Borsa, il giorno 21 novembre 2017, per un ammontare complessivo pari a 233,82 euro.

All’esito dell’Offerta in Borsa sono state sottoscritte 442.160 azioni relative a 110.540 Diritti Inoptati per un controvalore complessivo di 424.915,76 euro.

Pertanto, a esito di quanto sopra, risultano complessivamente sottoscritte 47.778.332 azioni pari al 91,86% delle azioni e per un controvalore complessivo pari a 45.914.977,06 euro.

Ai sensi e ai termini dell’accordo di garanzia, le 4.234.144 azioni residue (per un controvalore complessivo di 4.069.012,38 euro) saranno sottoscritte dal consorzio di garanzia composto da Banca Imi Spa e Banca Akros Spa, a esito del perfezionamento dell’Operazione Formazione.

A seguito di tale sottoscrizione da parte delle banche del consorzio di garanzia, l’aumento di capitale in opzione e in forma inscindibile risulterà interamente sottoscritto per un controvalore complessivo di 49.983.989,44 euro.

Leggi o scarica la nota integrale, disponibile sul sito del gruppo editoriale

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Morto il vignettista Vincino. Vauro lo saluta così

Tar del Lazio respinge ricorsi contro contributo di solidarietà. Inpgi: conferma che strada intrapresa è corretta

Con 800 milioni di internauti la Cina è la più grande comunità online. L’ecommerce 2018 vale già 600 miliardi