Analisi ascolti tv 29 novembre: Montalbano torna super, bene Dona Francisca, la Sciarelli e Mamma ho riperso l’aereo. Di notte Vespa batte Porro e Mannoni. Con Casini e Travaglio, Gruber stacca Belpietro

 Sempre di calcio si tratta, ma gli effetti sono stati molto diversi. Sette giorni fa, alle prese con la Juve e la Roma impegnate in Champions League trasmesse sulle pay, la replica de ‘Il Commissario Montalbano’ non aveva fatto il solito exploit. Ieri – grazie anche alla competitività ridotta di Torino-Carpi su Rai 2 (valida per la Coppa Italia, la partita ha avuto 1,080 milioni di spettatori ed il 4,2% di share) – l’episodio ‘Il gatto ed il cardellino’ ha fatto il botto: 5,965 milioni di spettatori ed un quarto della platea disponibile davanti al teleschermo. Un risultato notevole, se si considera che lo stesso episodio, nella replica precedente due anni e mezzo fa si era fermato a 4,6 milioni ed il 17,7% di share; e che appena la sera prima, il successo ‘La strada di casa’, con Alessio Boni protagonista (a 5,857 milioni di spettatori ed il 24,3%), aveva conseguito su Rai1 meno pubblico di Luca Zingaretti & co.

Dietro il poliziotto di Vigata si sono difese comunque più che dignitosamente Canale 5, Rai3 e Italia1, tutte puntando su un pubblico presumibilmente fedele: la soap spagnola ‘Il Segreto’ si è confermata a 2,779 milioni e il 12,1%, ‘Chi l’ha visto?’ ha interessato 2,111 milioni di spettatori con il 9,7%, correndo alla pari con il cult ‘Mamma ho riperso l’aereo: mi sono smarrito a New York’, a 2,137 milioni e 9,37%. Ha profittato del calo di Rai2 anche Rete 4 (la commedia italiana ‘Buona giornata’ ha prodotto 1,184milioni di spettatori con il 4,75%), mentre ha perso sette decimali rispetto alla puntata precedente (sulla terza guerra mondiale) il nuovo appuntamento su La7 di Andrea Purgatori. ‘Atlantide-Storie di uomini e mondi’, parlando di ecologia con ‘Scacco alla Terra’, si è fermato a 560mila spettatori e il 2,48% di share, superato dal film di Nove, ‘Un amore a cinque stelle’, che ha conquistato 651mila spettatori con il 2,7%.

In seconda serata, sfruttando il traino de ‘Il commissario Montalbano’, ha vinto chiaramente ‘Porta a Porta’: parlando dell’emergenza coreana, degli italiani che fanno pochi figli e facendo scontrare leghisti e governativi sullo ius soli, Bruno Vespa ha ottenuto ben 1,463 milioni di spettatori e il 15,65% di share. Molto staccati sono arrivati gli altri. Su Rai3 ‘Linea Notte’, con Maurizio Mannoni spinto da Federica Sciarelli, ha conseguito 620mila spettatori e 7,97% di share. Strada facendo è stato sorpassato da ‘Matrix’, dove Nicola Porro parlando ancora di violenza alle donne e poi virando sul lavoro ha riscosso 623mila spettatori e l’8,17% di share.

Solito risultato nella sfida tra i talk dell’access prime time. Su La7 ‘Otto e mezzo’, con Pierferdinando Casini e Marco Travaglio ospiti di Lilli Gruber a parlare di banche e politica, ha avuto 1,744 milioni di spettatori e il 6,56%; su Rete 4 ‘Dalla vostra parte’, con Maurizio Belpietro a mettere in correlazione la crisi delle nascite e l’elezione di un Mister Friuli del Senegal, ha conquistato 984mila spettatori e il 3,73%.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Roma, Qatar Airways main sponsor fino al 2021. Sulla maglia dei giallorossi

Ei Towers: il matrimonio con Rai Way avanti solo senza vincolo del 51% allo Stato

Fnsi: basta aggressioni ai giornalisti, la democrazia è in pericolo