06 dicembre 2017 | 10:55

Giovedì in programma una nuova assemblea per la nomina dei vertici della Lega di Serie A. E intato slitta a gennaio la pubblicazione del bando per i diritti tv

In programma domani, 7 dicembre, una nuova riunione della Lega di Serie A per tenterà di rinnovare i vertici, vacanti da dieci mesi. Per il ruolo di ad i nomi più gettonati restano quello di Sami Kahale, ex manager di Procter & Gamble, e Luigi De Siervo, ora ad di Infront, mentre per quello di presidente sembra non sia stata ancora trovata unafigura condivisa. E anche se restano in corsa Ezio Maria Simonelli, attuale presidente del collegio dei revisori, e Paolo Nicoletti, da aprile sub commissario di Lega, non è detto che giovedì l’assemblea voti (servono 14 club su 20 a favore per l’elezione).

Lo scenario più probabile resta, secondo Ansa, un rinvio a lunedì, o più avanti. Vari club auspicano una proroga del commissariamento della Lega oltre lunedì, quando formalmente scadrà, oltre al mandato di Carlo Tavecchio, anche l’ultimatum del Coni, che medita di commissariare pure la Federcalcio se il massimo campionato resterà senza rappresentanti in consiglio federale.

(foto Olycom)

Intanto slitta oltre capodanno la pubblicazione del bando per la vendita sul mercato nazionale dei diritti tv per il triennio 2018-21, inizialmente atteso per fine dicembre. L’assemblea si riunirà il 4 o l’8 gennaio per deliberare il testo definitivo: i soggetti interessati avranno tempo una ventina di giorni per presentare le offerte economiche per i 5 pacchetti destinati a operatori tv e internet. Un sesto potrebbe essere dedicato alla procedura per i fondi d’investimento. In parallelo si continua a lavorare sulla soluzione alternativa del canale della Lega.