12 dicembre 2017 | 13:54

Una giornata per conoscere gli sprechi e consumare energia in modo consapevole. Iniziativa di E.ON Italia studiata dal ceo Péter Ilyés e dal direttore innovation & marketing Daniela Leotta

L’Unicredit Pavilion milanese, il baccellone di legno che svetta in piazza Gae Aulenti a Milano, per tutta la giornata del 13 dicembre si trasforma nel percorso immersivo contro gli sprechi energetici ideato e organizzato da E.ON, Gruppo energetico internazionale che l’anno scorso aveva stupito congelando un palazzo storico in zona Brera.

Nel 2016 si voleva far vedere, con giusta e ironica esagerazione, che cosa può succedere se un condizionatore resta acceso e si parte per le vacanze. Quest’anno il percorso aiuta a ragionare sugli sprechi, e a evitarli, grazie a conferenze con ospiti di alto livello, strumenti di edutainment, una mostra e, a fine giornata, lo spettacolo del comico esperto di marketing Enrico Bertolino.

Tutti gli appuntamenti della giornata sono a ingresso libero con prenotazione obbligatoria sul sito odiamoglisprechi.eon@allea.net fino a esaurimento posti.

Daniela Leotta

Daniela Leotta, innovation & marketing director di E.ON Italia, dice: “Sta crescendo la consapevolezza del cliente sui consumi energetici. È sempre più attento a evitare gli sprechi, che poi significa risparmio in bolletta. L’iniziativa di Milano serve a chiarire ancora di più al consumatore gli aspetti relativi all’impatto ambientale. La concorrenza tra fornitori di energia sarà ancora più positiva, per quanto riguarda prezzi e strategie di risparmio e sostenibilità, proprio perché nel 2019 si concluderà la lunga strada verso la liberalizzazione. In Italia non è stata veloce e scontiamo ancora le inerzie dei clienti, abituati a uno storico regime di monopolio”.

E.On, azienda fondata a Düsseldorf nel 2000, l’unica azienda energetica a essere controllata totalmente da privati, distribuisce elettricità e gas a oltre 750mila utenze in Italia. Péter Ilyés, nel gruppo fino dalla fondazione, ceo di E.ON Italia da inizio 2016, sottolinea l’importanza della campagna di branding sintetizzata nell’hashtag #odiamoglisprechi. “Un lavoro costante di sensibilizzazione per creare un ecosistema consapevole e pronto all’azione contro lo spreco e per la salvaguardia del pianeta. In questo scenario si inserisce la giornata milanese del 13 dicembre”.

La mostra, aperta dalle ore 10 alle 21 (anche alle scuole), permette di “camminare” tra gli sprechi per arrivare al cuore del visitatore e del cliente in modo da spingerlo a fare attenzione ai consumi pensando, oltre che ai propri soldi, al bene del pianeta Terra. Un modo emozionale ed efficace di porre un problema e le possibili soluzioni. Il Gruppo E.ON fornisce nel mondo energia a circa 32 milioni di clienti ed è uno dei principali operatori nel segmento rinnovabili. In Italia ha una capacità complessiva da fonte eolica pari a 328 MW.