Stanziato il quarto round del fondo Dni di Google per gli editori. In Italia 1,8 milioni di euro distribuiti a sette progetti: Athesis, Gedi, Poligrafici, Agi, Visup Ex, Corona Alice e Gianfranco Torlone

Google ha annunciato i progetti che si sono aggiudicati il quarto round di finanziamenti del fondo per l’innovazione della Digital News Initiative, una partnership tra Big G e gli editori per supportare il giornalismo di alta qualità attraverso la tecnologia e l’innovazione. Si tratta di 102 progetti inviati da 26 Paesi europei, cui sono stati offerti 20.428.091 euro a sostegno di progetti innovativi nel settore dell’informazione. In Italia ci sono 7 progetti vincitori, a cui sono stati assegnati oltre 1,8 milioni di euro andati a Athesis, Gedi, Poligrafici Editoriale, Agi, Visup Ex, Corona Alice, Gianfranco Torlone.

Dni Team

Dni Team

Nel blogpost ufficiale di Ludovic Blecher, Head of the DNI Innovation Fund tutti i dettagli.

_______________________________________________________________________
Digital News Initiative: 20 milioni di euro di finanziamento per l’innovazione nel settore dell’informazione
Autore: Ludovic Blecher, Head of the DNI Innovation Fund

Ad ottobre 2015, come parte della Digital News Initiative, una partnership tra Google e gli editori per supportare il giornalismo di alta qualità attraverso la tecnologia e l’innovazione, abbiamo lanciato anche un fondo per l’innovazione del valore di 150 milioni di euro. Oggi siamo felici di annunciare i progetti che si sono aggiudicati il quarto round di finanziamenti di questo fondo: si tratta di 102 progetti inviati da 26 Paesi europei, cui sono stati offerti 20.428.091 euro a sostegno di progetti innovativi nel settore dell’informazione. Nel complesso, con i fondi assegnati oggi, abbiamo messo a disposizione 94 milioni di euro.

In questo quarto round, sono stati presentati 685 progetti da 29 paesi. Dei 102 progetti finanziati oggi, 47 sono prototipi (progetti ancora agli inizi che hanno bisogno di finanziamenti fino a 50.000 euro), 33 sono progetti di medie dimensioni (che necessitano finanziamenti fino a 300.000 euro) e 22 sono progetti di grandi dimensioni (che richiedono fino a un milione di euro di finanziamenti).

In Italia sono sette i progetti che hanno ricevuto un finanziamento per un totale di oltre 1,8 milioni di euro.

Nello round precedente, a luglio scorso, abbiamo visto una crescita nell’interesse in progetti di fact checking. Questo trend prosegue anche in questo round, in particolare nella categoria “prototipo”. Nelle categorie dei progetti di medie e grandi dimensioni, abbiamo incoraggiato i candidati a concentrarsi sulla monetizzazione, il che ha portato a un aumento di progetti che cercano di utilizzare il machine learning per migliorare la distribuzione dei contenuti e trasformare i lettori in abbonati. Complessivamente, il 21% dei progetti selezionati si concentra sulla creazione di nuovi modelli di business, il 13% riguarda il miglioramento della distribuzione dei contenuti utilizzando la personalizzazione su larga scala. Circa il 37% dei progetti selezionati sono collaborazioni tra organizzazioni con obiettivi simili. Altri progetti includono un lavoro sugli analytics, sullo sviluppo dell’audience e sulle nuove opportunità derivanti dalla pubblicità.

I progetti che si sono aggiudicati i finanziamenti di questo quarto round sono stati annunciati nel corso di un evento DNI a Londra, che ha riunito persone provenienti da tutto il settore dell’informazione per porre l’attenzione sull’impatto di DNI e del Fondo per l’innovazione. I team che hanno ricevuto finanziamenti nei round precedenti hanno condiviso i loro progetti e hanno mostrato i loro successi in aree come le news locali, il fact-checking e la monetizzazione.

Da febbraio 2016, abbiamo valutato oltre 3.700 candidature, fatto 935 colloqui con project leader e offerto ai 460 vincitori in 29 paesi un totale di 94 milioni di euro. È chiaro che questi progetti stanno contribuendo a plasmare il futuro del giornalismo di alta qualità, e alcuni di essi stanno già portando benefici agli utenti europei. A partire da marzo 2018 ci sarà la possibilità di candidarsi per il prossimo round di finanziamenti. Per maggiori dettagli visitate il sito digitalnewsinitiative.com e scoprite tutti i progetti finanziati da DNI!

 

 

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

L’Ue apre un’indagine sull’acquisizione di Shazam da parte di Apple

Tribunale accoglie ricorso di Tim e Vivendi: no a revoca consiglieri

Giornalisti sempre più vecchi, età media da 47 a 58 anni. Casagit: “Frana occupazionale”