Junior Achievement Italia è tra le oltre 90mila Ong finanziate da Microsoft

Junior Achievement Italia, organizzazione non profit che opera nel settore dell’educazione economico-imprenditoriale all’interno del sistema scolastico italiano, ha intrapreso un progetto di trasformazione digitale consolidando la già presente partnership con Microsoft. Come afferma il comunicato, attraverso Microsoft Office 365 studenti, insegnanti e ai volontari un metodo di lavoro e di condivisione efficace, in linea con gli scenari professionali moderni in ottica di smart working.
La collaborazione fa parte di un progetto più ampio che vede Microsoft aiutare le ONG ad avere un impatto sempre maggiore sulla società, attraverso la donazione di soluzioni per il cloud computing. Microsoft ha raggiunto con un anno di anticipo l’obiettivo di donare la sua tecnologia avanzata a oltre 90.000 ONG in tutto il mondo per un valore pari a 1 miliardo di dollari con l’obiettivo di accompagnarle nel loro processo di trasformazione digitale, accelerandone quindi l’innovazione, incrementandone l’efficienza e la produttività. Nei prossimi 3 anni, l’azienda vuole aiutare fino a 300.000 ONG grazie al Tech for Social Impact Group, un nuovo team dedicato.

Facendo leva sulla già consolidata partnership con Microsoft, JA Italia ha quindi scelto di puntare sul Cloud Computing per far fronte a due tipi di esigenza, una di tipo educativo e una operativa: la creazione di materiali didattici digitali per studenti e docenti e la gestione delle adesioni al programma di educazione imprenditoriale “Impresa in azione”, inserito tra le esperienze di Alternanza Scuola-Lavoro riconosciute dal MIUR. Il progetto ad oggi coinvolge oltre 16 mila studenti di scuola superiore e 1.000 docenti.

In una logica di efficienza e flessibilità, come prosegue il comunicato, il progetto d’innovazione ha visto l’impiego del Cloud Computing anche da un punto di vista infrastrutturale: i server e i siti web sono stati spostati sulla piattaforma cloud Microsoft Azure. L’utilizzo di Microsoft Dynamics 365 come database relazionale consente la registrazione delle anagrafiche, l’analisi delle informazioni oltre che come strumento di CRM e soluzione per lo screening-valutazione degli utenti. Con Microsoft Office 365 il lavoro dei team viene svolto in modo più condiviso ed è stato possibile abilitare lo smart working, beneficiando anche di Skype for Business e delle funzionalità di messaggistica e audio-videoconferencing.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Il 28 aprile a Venezia c’è ‘Il FoglioTech Festival’

Wired Next Fest 2018, a tema la contaminazione

Il mercato Usa soft-luxury analizzato da Contactlab