Ferruccio de Bortoli ringrazia Federico Ghizzoni per aver confermato la sua versione su Banca Etruria. Ma Maria Elena Boschi fa lo stesso e attacca la stampa

“Ringrazio Federico Ghizzoni per aver confermato la richiesta dell’allora ministra Maria Elena Boschi di valutare una possibile acquisizione di Banca Etruria”. Lo ha scritto sul suo profilo Facebook Ferruccio de Bortoli commentando le dichiarazioni rilasciate oggi dall’ex numero uno di Unicredit nel corso dell’audizione sulla vicenda Unicredit-Banca Etruria.

“Prima dell’uscita del mio libro, nel quale non si parla mai di pressioni, non si sapeva che Unicredit avesse trattato l’acquisizione di Etruria, né che sull’argomento fosse intervenuta Maria Elena Boschi, nei modi e nei tempi che Federico Ghizzoni ha precisato”, ha continuato l’ex direttore del ‘Corriere della Sera’. “Era giusto che l’opinione pubblica lo sapesse e che lo sapessero in particolare azionisti, obbligazionisti e risparmiatori delle altre banche in crisi”. “Attendo l’azione civile di cui ho sentito finora parlare, senza aver ricevuto alcun atto”, ha concluso de Bortoli. “Aspettando che sia il Tribunale a dire l’ultima parola credo che la penultima l’abbia già detta Ghizzoni”.

Ferruccio de Bortoli e Maria Elena Boschi

Sempre su Facebook è arrivato il commento dell’altra parte interessata, Maria Elena Boschi, che ha definito Ghizzoni “impeccabile nel raccontare i fatti”. “Ghizzoni ha espressamente smentito eventuali pressioni definendo normale il mio comportamento”, ha scritto la sottosegretaria. “Ma soprattutto ha dimostrato che a chiedere di valutare l’acquisizione di Banca Etruria non fui io, come surrettiziamente fatto credere da una calibrata campagna di stampa per mesi, ma dall’advisor di Banca Etruria, prima. E dal management della banca, poi. Io non ho chiesto di acquisire una banca, ho chiesto se Unicredit fosse interessata o meno. C’è una bella differenza. E la risposta che mi è stata data è stata ineccepibile e corretta”.

“Per me le parole di Ghizzoni sono molto preziose per la causa civile nei confronti del dottor De Bortoli”, ha aggiunto, “che gode della solidarietà professionale di molti colleghi giornalisti ma per lanciare il suo libro ha raccontato il fatto in modo volutamente distorto”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Calcio in diretta social: la Lega Pro sperimenta una partita di Coppa Italia in diretta Facebook e Twitter

Juventus Tv, rinasce sul web con un canale on-demand

Rai, Laganà: ricerca di intesa politica delegittima l’azienda e blocca il cambiamento