Alessandro Ramazza, presidente di Assolavoro

Il 21 dicembre 2017, l’Assemblea di Assolavoro, l’associazione nazionale delle Agenzie per il Lavoro, ha eletto all’unanimità presidente per il prossimo triennio Alessandro Ramazza, che succede a Stefano Scabbi.

Ramazza, classe 1955, laureato in economia con un master alla London Business School e alla London School of Economics, è consigliere delegato di Randstad Group Italia ed è presidente di Intempo, l’Agenzia per il Lavoro, appartenente al gruppo Randstad. Dal 2005 al 2017 è stato presidente del gruppo Obiettivo Lavoro, dove è entrato nel 2004 come direttore sviluppo e diversificazione. Precedentemente è stato direttore del personale in Consorzi di Costruzione dell’Alta Velocità e presso C.M.C. di Ravenna. E’ stato assessore alla formazione e lavoro alla Provincia di Bologna e consigliere comunale a Bologna, dove ha ricoperto incarichi di direzione politica nel partito dei Democratici di Sinistra.

Oltre ai componenti già indicati, completano il Consiglio Direttivo di Assolavoro: Michele Amoroso, Antonio Bonardo (delegato per le “transizioni verso il lavoro”), Carlo De Paoli, Paolo Ferrario (con delega relativa a “innalzamento età degli occupati”), Giuseppe Garesio, Vincenzo Mattina (delegato alle relazioni sindacali), Marco Pagano (con delega a “skill shortage e mobilità del lavoro”), Massimo Rosolen, Luigi Sposato, Francesco Turrini.

Completano la squadra di Presidenza: Riccardo Barberis (delegato ai rapporti con le altre Associazioni di Categoria), Patrizia Fulgoni (con delega al contrasto alle Forme Spurie di Lavoro), Andrea Malacrida (delega per lo “Scenario Digitale”) e Giuseppe Venier (“Organizzazione e Servizi per gli Associati”).

alessandro ramazza

Alessandro Ramazza

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Marion David, direttore prodotto di Ds Automobiles

Giuseppe Bronzino, managing director SpotX

Filippo Meraldi, vice president digital marketing di Jobrapido