22 dicembre 2017 | 12:16

La svizzera Tamedia verso l’acquisizione di Goldbach Group per espandersi in Germania e Austria

Tamedia vuole acquisire Goldbach Group, società di vendita di spazi pubblicitari. L’operazione punta a espandere la posizione delle due aziende in Svizzera e farne progredire le attività in Germania e Austria. L’ammontare della transazione dovrebbe elevarsi a circa 216 milioni di franchi per tutto il capitale azionario.

Goldbach continuerà a presentarsi sul mercato come impresa autonoma conservando il proprio nome e l’attuale Ceo Michi Frank, hanno indicato i due gruppi oggi in un comunicato congiunto. Tamedia ha presentato un’offerta pubblica d’acquisto (opa) di 35,50 franchi per ognuna delle 6.091.352 azioni.

Christoph Tonini, Ceo di Tamedia

Christoph Tonini, Ceo di Tamedia

“Si tratta di una chance da cui trarre benefici per il mercato svizzero dei media”, ha dichiarato Christoph Tonini, Ceo di Tamedia. L’acquisizione deve ottenere il via libera da parte della Commissione federale della concorrenza (Comco).

I due maggiori azionisti di Goldbach, Beat Curti e Veraison Sicav, hanno già annunciato di voler accettare l’offerta di Tamedia per le loro quote. Il primo detiene una partecipazione del 19,84%, il secondo del 19,09%. Tra gli altri azionisti di referenza visono UBS Fund Management (circa l’8%) e Credit Suisse Funds (più del 6%). Se Tamedia si impossesserà di oltre il 50% dei titoli della società basata a Küsnacht (ZH), quest’ultima sarà ritirata dalla Borsa svizzera.

Sotto l’ala di Tamedia vi sono una cinquantina fra media e piattaforme ,digitali in tutte le regioni linguistiche elvetiche. È per esempio editrice di testate quali “Tages Anzeiger”, “Der Bund”, “Le Matin”, “Tribune de Genève” e “20 Minuti”. Da parte sua, Goldbach fornisce lavoro a 340 persone in Svizzera, Germania e Austria e possiede una posizione dominante nella distribuzione dei media elettronici nella Confederazione. Fra le sue controllate al di là dei confini nazionali vi sono i canali televisivi RTL e ProSiebenSat.1.

In futuro, Tamedia conta su una cooperazione con Goldbach e Neo Advertising, azienda ginevrina anche essa operativa nel ramo pubblicitario e legata al gigante zurighese. Questa collaborazione a tre “ci darà l’opportunità di fornire ai nostri clienti in Svizzera e all’estero un’offerta a 360 gradi nei settori della televisione, della ,radio, della stampa e della pubblicità esterna”, ha affermato Tonini, manifestando inoltre la volontà di proseguire la crescita intrapresa per quanto riguarda i media online. (Rem/AdnKronos)