Sottoscritto da Mondadori un nuovo contratto di finanziamento di 5 anni per 450 milioni di euro

Il Gruppo Mondadori comunica di aver sottoscritto “un nuovo contratto di finanziamento per un importo complessivo di 450 milioni di euro di durata pari a cinque anni (scadenza 31 dicembre 2022)”. Il nuovo contratto, spiega una nota diramata dalla casa editrice di Segrate, è stato sottoscritto “con un pool di tre banche (Banca Popolare di Milano S.p.A., Intesa Sanpaolo S.p.A. e UniCredit S.p.A.) in sostituzione delle attuali linee di credito (2015-2020)”, prevedendo “condizioni economiche migliorative rispetto a quelle applicabili al contratto di finanziamento in pool stipulato il 18 dicembre 2015, in termini di minori tassi di interesse e oneri accessori”.

“Il margine iniziale delle nuove linee di credito – che si aggiunge all’Euribor di riferimento calcolato a zero floor – è pari a 120 bps (basis point), con una riduzione di circa 130 bps rispetto ai 250 bps attuali. Tale tasso potrà variare, su base annuale, in funzione dell’evoluzione del rapporto tra PFN (Posizione Finanziaria Netta) e EBITDA consolidati, tra un minimo di 95 bps e un massimo di 200 bps”.

“Al 30 settembre 2017 il Gruppo Mondadori ha registrato una posizione finanziaria netta di -256 milioni di euro; il Gruppo stima di chiudere l’esercizio 2017 con un rapporto PFN/Ebitda adjusted inferiore a 2,0x. Il covenant relativo al rapporto PFN/EBITDA consolidato è invariato rispetto a quello attuale, pari a 3,5x nel 2018 e a 3,25x negli esercizi successivi, mentre il covenant dell’indebitamento finanziario netto non potrà superare l’importo massimo di 450 milioni di euro al 30 giugno 2018; 435 milioni di euro 30 giugno 2019; 412,5 milioni di euro al 30 giugno 2020; 385 milioni di euro al 30 giugno 2021; 350 milioni di euro al 30 giugno 2022”.

“In relazione al nuovo finanziamento, si spiega ancora, Banca Popolare di Milano S.p.A., Banca IMI S.p.A. e UniCredit S.p.A. agiscono in qualità di Banche Organizzatrici, Mandated Lead Arrangers e Bookrunners, Banca Popolare di Milano S.p.A., Intesa Sanpaolo S.p.A. e UniCredit S.p.A., in qualità di Finanziatori e UniCredit Bank AG, Succursale di Milano, in qualità di Agente”.
“Contestualmente all’erogazione del nuovo finanziamento, il Gruppo Mondadori provvederà al rimborso integrale entro la fine del 2017 del debito derivante dal contratto stipulato nel dicembre 2015, per complessivi 276,2 milioni di euro”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Calcio in diretta social: la Lega Pro sperimenta una partita di Coppa Italia in diretta Facebook e Twitter

Juventus Tv, rinasce sul web con un canale on-demand

Rai, Laganà: ricerca di intesa politica delegittima l’azienda e blocca il cambiamento